Nuova Porsche 911, focus sulla tecnica in 5 punti

3/6Auto

Nuova Porsche 911 / Più potenza e maggiore efficienza

Anche i motori Boxer a sei cilindri sovralimentati fanno un salto di generazione. Al centro dello sviluppo, oltre al rispetto delle normative sui gas di scarico con filtro antiparticolato per motori benzina (OPF), i tecnici di Stoccarda hanno lavorato sull'ulteriore incremento prestazionale. Nuovi e più grandi turbocompressori disposti simmetricamente con valvole Wastegate a comando elettrico, un raffreddamento dell'aria di sovralimentazione di nuova concezione e l'impiego inedito di iniettori piezoelettrici portano a maggiori prestazioni in termini di risposta, potenza, andamento della coppia, efficienza e facilità nell'aumento di giri. Oltre all'incremento di 30 cavalli, arrivando così a 331 kW (450 CV) a 6.500 g/min, il propulsore, con 30 Nm di coppia in più, sviluppa 530 Nm tra 2.300 g/min e 5.000 g/min. L'aria che entra nel nuovo sei cilindri passa da un canale di aspirazione quasi del tutto ridisegnato. Due turbocompressori speculari con camera di maggiori volumi sostituiscono quelli finora montati. Le giranti compressore e turbina ruotano ora in direzioni opposte. Il diametro della girante turbina è salito a 48 millimetri (+ 3 mm), mentre la girante compressore da 55 millimetri è aumentata di quattro millimetri. Grazie ai nuovi collettori in fusione leggera e alle carcasse delle turbine ridisegnate, si è potuto migliorare i rapporti volumetrici, l'afflusso alle giranti turbina e la risposta. Nuovo è anche il comando delle farfalle di bypass dove la regolazione non avviene più per depressione, ma tramite motorini passo-passo elettrici.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti