aerospazio

Nuovo contratto per Piaggio Aero con un cliente americano

L’azienda di Villanova d’Albenga ha venduto un P.180 Avanti Evo di nuova fabbricazione alla Mid-South Services, una società con sede in Florida

di Raoul de Forcade

Credit Piaggio Aerospace, Paul Cordwell

2' di lettura

Arriva dagli Stati Uniti un nuovo ordine per Piaggio Aerospace. L’azienda annuncia infatti di aver venduto un P.180 Avanti Evo di nuova fabbricazione alla Mid-South Services, una società con sede a Clearwater, Florida. Il contratto è stato chiuso mentre, per il gruppo di Villanova d'Albenga, prosegue il processo di individuazione di un nuovo proprietario.

Una nota di Piaggio spiega che il velivolo, la cui consegna è prevista nella prima metà del prossimo anno e che avrà un impiego sia privato sia commerciale, avrà una configurazione Vip per sette passeggeri. E sarà dotato di un serbatoio supplementare, che gli consentirà una maggiore autonomia di volo.

Loading...

«La velocità, il comfort di cabina e l’efficienza dell’Avanti Evo – afferma Dean Fuller, presidente della Mid-South Services e già proprietario, in passato, di altri esemplari del P.180 – sono senza pari, mentre il serbatoio supplementare ci permetterà di effettuare viaggi più lunghi senza dover fare soste. Caratteristiche che fanno di questo aereo la mia prima scelta rispetto a tutti gli altri modelli della stessa categoria».

Il contratto di vendita siglato, sottolinea Vincenzo Nicastro, commissario straordinario di Piaggio Aerospace, «arriva da un cliente che opera nel mercato più importante e dinamico del mondo e conferma l’interesse che c’è, a livello globale, per l’Avanti Evo e le sue performance uniche».

«La società, che vede oggi integrati il customer service e le vendite – prosegue Nicastro - sta dimostrando di avere una straordinaria vitalità e considerevole capacità di operare sui mercati internazionali».

Con questo nuovo ordine, l'azienda ha ora un flusso produttivo che prevede la realizzazione di 11 nuovi Avanti Evo e l’ammodernamento dei sistemi di bordo di ulteriori 19 P.180, operati dalle forze armate italiane.

«Il valore del portafoglio ordini complessivo, compresa l'attività relativa alla business unit motori – chiarisce ancora la nota - è di circa 640 milioni di euro. Altri ordini, per un ulteriore importo di 260 milioni di euro, sono in varie fasi di negoziazione».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti