TV

Nuovo digitale terrestre, come verificare se il tuo televisore va cambiato

Due canali svelano se la tv di casa è compatibile con il nuovo digitale terrestre (che arriverà il 30 giugno 2022): uno è Mediaset (200), l’altro Rai (100)

di Biagio Simonetta

Tecnologia DVB-T2: bonus da 50 euro per cambiare tv e decoder

Due canali svelano se la tv di casa è compatibile con il nuovo digitale terrestre (che arriverà il 30 giugno 2022): uno è Mediaset (200), l’altro Rai (100)


2' di lettura

Dal 30 giugno 2022, molti televisori oggi in funzione non saranno più compatibili con la trasmissione del nuovo digitale terrestre. Il nuovo standard si chiama Dvb-T2, e sostituirà quello attualmente utilizzato (il Dvb-T). Una sostituzione che ha creato non pochi problemi, fra i consumatori. Non tutti, infatti, sono al correte del fatto che anche un televisore non troppo datato può essere sprovvisto di tecnologia Dvb-T2. Un particolare che ha seminato più di qualche perplessità.

Due canali per la verifica
Adesso, però, per fugare ogni dubbio, sono stati predisposti due canali tv che diranno con certezza se il televisore è compatibile con il nuovo standard di trasmissione oppure no.

L’opzione di Mediaset
Il primo, già in onda da qualche ora grazie a Mediaset che è proprietaria delle frequenze, è il canale 200. Selezionandolo dal proprio telecomando, sui televisori pronti al nuovo digitale terrestre comparirà una schermata blu con un riquadro bianco e la scritta: “Test HEVC Main10”. Certo, un “segnale ricevuto correttamente” sarebbe stato meno complesso da decifrare, ma tant’è.

Cosa succede, invece, a chi al canale 200 non visualizza questa schermata? Prima di arrivare alla conclusione che il televisore non sia compatibile col nuovo standard, è necessario fare alcune verifiche. È possibile, infatti, che il canale 200 sia attualmente impegnato da qualche emettente televisiva, ed è quindi necessario provare e risintonizzare tutti i programmi.

Se il televisore non è compatibile
Di norma, però, per i televisori non compatibili, il canale 200 rimane non sintonizzabile, e l’utente – digitando 200 sul proprio telecomando – potrebbe vedere la scritta “canale non disponibile”. In questo caso, il televisore è destinato a non ricevere più i canali del digitale terrestre nel 2022. E la soluzione rimane quella di cambiarlo, o di munirsi di un decoder ad hoc.

L’opzione Rai
È previsto a partire da venerdì 17 gennaio, infine, il test del secondo canale capace di fornire questa informazione. Stavolta sarà la Rai a trasmetterlo, e il numero da digitare sul telecomando è il 100. La procedura sarà identica. Anche in questo caso la mancanza di ricezione di segnale (quindi di una schermata ad hoc), indicherà che il televisore non è abilitato al digitale terrestre che sta arrivando.

Per approfondire:
Tv, il digitale terrestre cambia. Ecco cosa accadrà da settembre 2021

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...