novità per chi viaggia in treno

Nuovo orario Fs: puntuale il primo Frecciarossa Venezia-Fiumicino, scesi 31 passeggeri

di Giorgio Santilli


Alta velocità, l’anno nero della puntualità: in ritardo il 44% dei treni

2' di lettura

L'amministratore delegato di Fs, Gianfranco Battisti, e tutta la prima linea manageriale del gruppo ferroviario impegnati oggi nella sala operativa e nei principali impianti per seguire il cambio di orario e la nuova offerta di Trenitalia. La novità maggiore dell'orario invernale 2018-2019 è il Frecciarossa a Fiumicino da Venezia. Il primo collegamento, numero 8401, di stamattina è arrivato a Fiumicino alle 9,49 con tre minuti di anticipo, sono scesi 31 passeggeri.
Sempre per Fiumicino da Venezia partono con il nuovo orario altri 4 Frecciargento, mentre due collegamenti al giorno arrivano da Genova, La Spezia e Pisa (fermata a Firenze Campo Marzio). Aumentano anche i collegamenti con la città di Roma con 16 corse al giorno del Leonardo express.

Le novità per chi viaggia
Tra le altre novità dell’orario Trenitalia tre nuove Freccerosse fra Roma e Milano che portano i collegamenti giornalieri a 104 e due Freccerosse Milano-Venezia. Ci sono inoltre quattro prolungamenti di treni già esistenti, 55 nuove fermate per le Frecce (tra cui 4 a Milano Rogoredo, 2 a Verona e Brescia, 4 a Bologna da/per Venezia e da/per Firenze, Roma, una a Reggio Emilia AV, tre a Firenze da/per Venezia e Bologna, Roma, due Frecciargento a Caserta e Benevento da/per Roma e Bari), più collegamenti per il Sud (due Frecciargento aggiuntivi Roma-Bari, due nuovi Roma-Reggio Calabria è un Roma-Messina), ootenziamento delle offerte internazionali. Potenziato il servizio Freccialink che porta i viaggiatori direttamente sulle piste da sci: quest'anno raggiunge anche Aosta, oltre a Cortina d'Ampezzo e il Cadore, Madonna di Campiglio e Pinzolo, Val Gardena, Val di Fassa e Courmayeur. Fs organizza anche collegamenti speciali per Matera, capitale europea della cultura 2019, di cui Trenitalia è Official Carrier. La città lucana resta l'unico capoluogo italiano non collegato alla rete ferroviaria.

Più treni per il trasporto regionale
Molte novità e potenziamenti anche per il trasporto regionale. Bologna si avvicina alla Romagna, grazie ai 24 nuovi treni giorno. Per la Liguria 18 nuovi collegamenti tra Savona – Genova – Sestri Levante. Da metà marzo 2019 torna anche il 5 Terre express a soli 4 euro con 4000 posti in più per portare pendolari e turisti da ponente a levante ligure. Novità anche per il Sud. In Sicilia, a proposito di aeroporti collegati in rete, dodici corse tra Palermo e l'Aeroporto Falcone Borsellino. Nuova offerta cadenzata per la Campania con un treno ogni 8 minuti tra Napoli Campi Flegrei e San Giovanni Barra e ogni 15 minuti tra Pozzuoli e Napoli Campi Flegrei. In Puglia viene rivista completamente l'offerta con l'istituzione del servizio semiorario tra Barletta e Fasano e la velocizzazione dei collegamenti tra Foggia e Bari verso Lecce.

L’INTERVISTA: Il ministro Toninelli: «Non voglio azzerare tutto, le infrastrutture sono un volàno per l'economia»

Servizi per i pendolari
Ma per i pendolari la novità più promettente è un'altra. All'esordio c'è infatti il nuovo servizio di caring e sicurezza, mentre il servizio assistenza sarà potenziato con oltre 500 addetti specializzati. Ma il vero salto ci sarà nella primavera 2019, quando arriveranno i primi 78 nuovissimi treni Rock e Pop, 14 Jazz, 10 Swing.

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...