ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùTest ride

Nuovo Piaggio Mp3: come va in autostrada e in mezzo al traffico

Piaggio rinnova le motorizzazioni alte del proprio scooter a tre ruote (quelle da 400 e 530 cc), aggiornandolo in tutti i comparti, dal design alle prestazioni, e dotandolo di tante soluzioni tecnologiche

di Federico Cociancich

4' di lettura

Nei 16 anni passati dal 2006, anno in cui la Casa di Pontedera si inventò lo scooter a tre ruote (con doppia ruota davanti), ne ha venduti 230mila ed è diventata leader indiscussa di mercato, nonostante “innumerevoli tentativi di imitazione”. La ricetta di questo successo è tuttavia piuttosto semplice: sicurezza a livelli automobilistici unita al confort e alla praticità di uno scooter. L'Mp3 è il mezzo ideale per chi non ha confidenza con le due ruote: stabile e sicuro anche sul pavé scivoloso, così come nei pressi delle rotaie, è in grado di affrontare buche e avvallamenti, e non teme neppure il ghiaino lasciato dai lavori in corso. Il suo cliente ideale è il professionista che vive nelle periferie delle grandi città (non a caso a Parigi è lo scooter più venduto da anni) che vuole arrivare in ufficio pulito e pronto per mettersi al lavoro, sostanzialmente con qualunque tempo. Grazie alla doppia ruota anteriore, all'Abs e al controllo di trazione, che gli conferiscono un'estrema stabilità su qualunque superfice, al parabrezza alto, che ripara bene dall'aria, e al sistema di blocco delle sospensioni anteriori, che permette di rimanere in sella allo scooter senza dover appoggiare neppure un piede per terra, mantiene ciò che promette e soprattutto soddisfa ciò che il cliente si aspetta.

Due Mp3 tutti nuovi

Le nuove versioni, che si affiancano al 300 cc che rimane comunque a listino, sono state migliorate sotto tutti gli aspetti, specialmente quella con motore da 530 cc (sostituisce quella da 500 cc): ora è più leggera, trasmette meno vibrazioni ed è dotata di funzioni evolute come i sistemi di assistenza alla guida e la videocamera posteriore che si attiva quando si innesta la retromarcia. Interessanti i sistemi Blind Sport Information System, che controlla l'angolo cieco in fase di sorpasso e ancor più il Lane Change Dcision Aid System, che segnala la presenza di veicoli posteriormente sui lati: ideale quando nel traffico qualche macchina tende ad avvicinarsi troppo. Questa piattaforma di assistenza alla guida è basata sulla tecnologia Imaging Radar 4D, sviluppata da Piaggio Fast Forward, la società specializzata in robotica, fondata nel 2015 dal Gruppo Piaggio e con sede a Boston. Le tre mappe motore a disposizione (Eco, Comfort, Sport), e il controllo di trazione impostabile su due i livelli rendono questo scooter estremamente eclettico e adattabile alla maggior parte dei tragitti: da quello autostradale, a quello nel caotico traffico urbano. Il nuovo motore da 530 cc ha una curva di erogazione che, rispetto alla vecchia versione 500 cc, offre molto più spunto ai bassi regimi e consente al contempo un risparmio, in termini di consumi, anche del 10%.

Loading...

Il nuovo Mp3 2023 è stato curato in ogni dettaglio: il design e le nuove colorazioni lo rendono più aggressivo; il frontale, ancora più protettivo, è stato totalmente ridisegnato ed è caratterizzato da un nuovo gruppo ottico full led a sviluppo orizzontale; lo spazio sottosella ospita due caschi, mentre un piccolo vano sopra il cruscotto consente di alloggiare lo smartphone e ricaricarlo tramite la presa Usb. Posteriormente il codone rimane più compatto e filante mentre il portatarga è stato spostato sulla ruota, in linea con le ultime tendenze. È stata rivista l'ergonomia dei pulsanti sul manubrio (qui forse si poteva fare qualcosa di più) ed è stata persino rivista la leva del freno a mano per renderla meno d'impacio una volta azionata. Il cruscotto sfoggia un display a colori da 7 pollici e la connettività (disponibile dalla versione 400 sport in su) è gestita dal rodato sistema Piaggio mia: permette di connette il proprio cellulare per sfruttale la navigazione sul display e per gestire chiamate e musica ascoltabili tramite un casco Bluetooth. L'Mp3 è dotato inoltre di qualche “chicca” da vero scooter di lusso come l'accensione keyless, il cruise control, la retromarcia con retrocamera posteriore e la possibilità di avere manopole e sella riscaldate (come optional).

Per la strada

In sella la posizione è comoda e la possibilità di bloccare l'ammortizzatore anteriore mentre ci si sta fermando permette di rimanere con i piedi sulla pedana anche ai semafori. Ci vuole un po' di pratica per trovare il momento esatto in cui attivare il blocco (tramite una levetta al manubrio) e bisogna stare attenti nelle ripartenze se non ci si è fermati con le ruote perfettamente dritte, ma di fatto il sistema funziona egregiamente. Per frenare si può scegliere se usare le classiche leve sul manubrio o il pedale: questo agisce sia anteriormente, sia posteriormente, e si è rivelato comodo in diverse occasioni. Il display da 7 pollici è ben visibile, anche se le informazioni sono fin troppe e non sempre mostrate in maniera razionale.

Nei tratti autostradali la stabilità è totale, le vibrazioni sono minime e la protezione aerodinamica si rivela estremamente efficace senza inficiare in alcun modo sulla visuale. Su strada si ha davvero una sensazione di estrema sicurezza, nonostante si riesca a piegare più di quanto ci si aspetti da un mezzo con due ruote anteriori. Nonostante la maggiore potenza a disposizione l'erogazione è sempre molto regolare con un discreto allungo, ovviamente considerando la stazza del mezzo. Le differenti mappature consentono una guida più aggressiva per affrontare il traffico cittadino, oppure estremamente rilassata per godersi i saliscendi nelle gite fuoriporta. L'Mp3 ci ha sorpreso anche in centro città: ovviamente non permette di “sgattaiolare” tra una vettura e l'altra come un due ruote ma ha dimostrato un'agilità inaspettata e una discreta capacità di scatto al semaforo.

Un investimento importante

Il Piaggio Mp3 è estremamente coerente, per dotazioni, prestazioni e comfort, rispetto al tipo di utilizzatore a cui si rivolge ma il prezzo è di quelli importanti.

Oltre al 300 cc (da 7.000 euro), sono tre le versioni disponibili: quella base con motore 400 cc parte da 10.500 euro, quella 400 Sport, che aggiunge la possibilità di scegliere tra colorazioni differenti e la connettività, parte da 11.000 euro, mentre il top di gamma con motore 530 cc e dotazioni Exclusive parte da 13.000 euro. Tutti i prezzi sono da intendersi franco concessionario, IVA inclusa.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti