Startup

Nuovo round da 2 milioni per Wonderflow, la startup che analizza i feedback dei consumatori

Wonderflow andrà a potenziare la piattaforma tecnologica proprietaria, basata su algoritmi di intelligenza artificiale sviluppati in house

di G.Rus

(AdobeStock)

2' di lettura

È guidato ancora una volta dal venture capital milanese P101 Sgr (attraverso il suo secondo veicolo d'investimento, P102) e da Italia 500 ((fondo di VC creato da Azimut Libera Impresa). Gruppo Azimut) il secondo round finanziamento che si aggiudica Wonderflow, startup nata nel 2015 che opera nel settore della customer analytics a livello globale. L'operazione, dal valore di 2 milioni di euro, bissa quella di pari valore del 2018 e vede fra gli investitori la partecipazione di Jan Bennink (imprenditore olandese con una lunga carriera nell'industria delle consumer goods, che entra a far parte del board della società) e, soprattutto, di Eit digital (organizzazione europea per l'innovazione). Per la società con base a Trento presso l'incubaotre Hit e sede ad Amsterfam attiva nel campo degli strumenti di Big Data analytics finalizzati ad estrarre informazioni utili dai feedback dei consumatori (recensioni online, e-mail, questionari, social network, interazioni con il customer service in formato testo e voce) è quindi arrivato il momento di un ulteriore salto in avanti. Il funding, come confermano i portavoce, servirà a consolidare il posizionamento dell'azienda nel mercato europeo, ampliando una rete commerciale che oggi serve clienti dal calibro di Philips, DHL, Colgate-Palmolive, Fastweb, Pirelli e Delonghi e Lavazza, e va per l'appunto nella direzione di rispondere alla richiesta sempre crescente di servizi di customer feedback da parte delle imprese.
Sotto la guida del Ceo, Riccardo Osti, Wonderflow andrà quindi a potenziare la piattaforma tecnologica proprietaria, basata su algoritmi di intelligenza artificiale sviluppati in house, per supporta le aziende nei processi di innovazione del prodotto, customer experience e marketing strategico. Il plus dichiarato? Il software di analisi linguistica, facilmente utilizzabile da qualsiasi utente, che permette di processare un numero infinito di testi in 13 differenti lingue (incluse quelle arabe ed asiatiche) e di simulare la capacità interpretativa umana, aiutando le aziende a risparmiare fino al 90% di tempo e risorse per le attività di ricerca. Il tool in questione può includere e centralizzare tutte le sorgenti dati pubbliche e private di una multinazionale e fare da base, come assicurano i diretti interessati, a un modello di analisi predittiva di tipo “customer centric” unico al mondo.
A livello di numeri, la storia recente di Wonderflow si può riassumere in un incremento medio del fatturato del 68% anno su anno, nel network di oltre 100 collaboratori (di cui oltre il 60% sono donne) distribuiti n 15 paesi e il fatto di operare in un mercato, quello della customer analytics, che cresce al ritmo del 17% all'anno e che secondo le più recenti stime di Gartner arriverà a sviluppare un giro d'affari di 9 miliardi di dollari nel 2022.

Per approfondire

L'acceleratore Startup Wise Guys raccoglie 1,2 milioni in crowdfunding


Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti