L’OPERAZIONE

Nuovo shopping di Cisco fra le startup: comprata Viptela per 610 milioni

di Gianni Rusconi

(Bloomberg)

1' di lettura

Dal 2015 a oggi la strategia di acquisizione del colosso tecnologico americano aveva prodotto ben 19 operazioni, fra cui diverse startup. Ieri è arrivata la notizia del ventesimo deal riguardante Viptela, azienda nata nel 2012 e con sede a San Jose in California, non lontano dal quartier generale di Cisco.
La startup, specializzata nel campo delle soluzioni di tipo Software Defined Wide Area Networking (Sd-Wan) e quindi sistemi per la virtualizzazione delle reti sulle quali girano le applicazioni aziendali, è stata capace di raccogliere in questi anni circa 108 milioni di dollari (l'ultimo round da 75 milioni risale giusto a un anno fa) di finanziamenti dal mercato.

Fra i suoi clienti annovera diverse aziende della classifica Fortune 500 e per averla Cisco ha sborsato 610 milioni di dollari in contanti (l'operazione si perfezionerà nella seconda metà dell'anno). I fondatori di Viptela, questo il retroscena che spiega in parte le ragioni di questo nuovo investimento, sono due ex ingegneri Cisco, sono Amir Khan e Khalid Raza, ora destinati a rientrare nell'organigramma della compagnia.

Loading...

L'obiettivo di Cisco, come osservano alcuni addetti ai lavori, è quello di completare la propria offerta nel campo delle tecnologie Sd-Wan, a cui guardano anche le soluzioni cloud-based di Meraky, altra azienda acquisita nel 2012 per 1,2 miliardi di dollari.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti