ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùBorsa Hong Kong

Nuovo tonfo per le azioni Evergrande dopo mancato pagamento cedola

Il colosso cinese dell'immobiliare non ha onorato il pagamento di interessi sul debito offshore per 84 milioni di dollari

di Flavia Carletti

(REUTERS)

1' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Nuovo tonfo di Evergrande alla Borsa di Hong Kong. In chìusura il titolo del colosso immobiliare cinese ha lasciato sul terreno l'11,61%, dopo essere arrivato a perdere anche oltre il 13% nel corso delle contrattazioni. L'indice Hang Seng della Borsa asiatica ha perso l'1,3%, influenzato negativamente anche dalla performance del titolo Evergrande. Mentre resta alta l'allerta su un possibile default del gruppo, a innescare la nuova pioggia di vendite è la scadenza ieri, giovedì 23 settembre, di una cedola sul debito offshore da 84 milioni di dollari che non risulta onorata. Tecnicamente il default viene dichiarato trascorsi 30 giorni dal mancato pagamento, ma alle autorità locali è stato chiesto di prepararsi comunque al peggio. Pechino non sembra intenzionata a correre in soccorso del gigante immobiliare indebitato per 300 miliardi di dollari ma la Banca centrale è intervenuta anche oggi per stabilizzare il sistema iniettando altri 70 miliardi di dollari.


Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti