alimentare

Nutella compie 54 anni e lancia nuovi prodotti ripieni di crema alle nocciole

di Filomena Greco


Come cambierà Ferrero dopo l’acquisizione americana

2' di lettura

Non è da tutti diventare sinonimo di un prodotto alimentare, parare un gol dell’allora ministro dell’Ecologia francese, Ségolène Royal, e vincere una battaglia a viso aperto a sostegno dell’uso di olio di palma nelle lavorazioni dolciarie. Nutella compie 54 anni ed è sul pezzo. Rimasta negli anni uno dei prodotti «icona» del Gruppo Ferrero, Nutella vive una seconda giovinezza grazie all’avvio di nuove produzioni che hanno proprio la crema spalmabile alla nocciola tra gli ingredienti chiave. È stato così per il B-ready e sarà così anche per la nuova famiglia di biscotti farciti a cui Ferrero sta lavorando.

Nutella rappresenta il colpo di genio di Michele Ferrero: nel 1964 lancia la crema spalmabile con il nome metà italiano e metà inglese (nut) che diventa un prodotto globale, conosciuto in tutto il mondo e definito nel 2013 dall’Ocse come un esempio di globalizzazione di successo.

Oggi la produzione è pari a circa 400mila tonnellate (dato stimato al 2014/2015) e le vendite di Nutella rappresentano, secondo l'ultima rilevazione del Gruppo, circa il 20 per cento dei ricavi.

Nutella è prodotta in undici stabilimenti Ferrero in tutto il mondo, Alba in Italia è tra i principali, un prodotto globale realizzato da maestranze di 97 nazioni. In assoluto rappresenta la prima linea di Ferrero in termini di volumi. E di impatto social: la pagina Facebook dedicata alla crema spalmabile inventata ad Alba oltre cinquant’anni fa vanta 32 milioni di follower. Nutella contribiusce in maniera decisiva agli indicatori di reputation del Gruppo: dopo essersi confermata l’azienda italiana con la migliore reputazione al mondo nella classifica Global RepTrak 100, Ferrero ha conquista la leadership in Italia, prendendo il posto della Walt Disney, terza nell’edizione 2018.

La storia della Nutella per immagini

La storia della Nutella per immagini

Photogallery23 foto

Visualizza

Dal punto di vista industriale, nel futuro di Nutella c’è Nutella, naturalmente, ma c’è anche una famiglia di prodotti che Ferrero sta sviluppando e che hanno nella crema alla nocciola più famosa al mondo il loro ingrediente base. Nel 2015 è stato lanciato il Nutella B-ready, la cialda di pane croccante ripiena di crema spalmabile, una sorta di pane e Nutella in versione 2.0, da pochi mesi arricchito con una maggiore quantità di crema all’interno. Il 2018 invece sarà l’anno del debutto del biscotto snack di casa Ferrero, che sarà farcito di Nutella e sarà prodotto nello stabilimento di Balvano, in Basilicata.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...