Il quesito del Lunedì

Obbligo di Green pass per chiunque lavora per un condominio. Ecco chi controlla

Il vincolo vale per eseguire qualsiasi prestazione che si tratti di dipendenti, collaboratori, lavoratori autonomi o anche di addetti di una ditta esterna

di Augusto Cirla

Bonus edilizi: ecco come cambiano gli incentivi nel 2022

2' di lettura

Domanda. Riguardo all'obbligo del Green pass per tutti i lavoratori, vorrei sapere quali sono le regole da seguire nel contesto condominiale. Per il portiere dello stabile, al fine di prestare l'attività lavorativa, vige l'obbligo di Green pass? I lavoratori (muratori, idraulici, manutentori eccetera) chiamati dall'amministratore per svolgere lavori su parti comuni, che possono coinvolgere anche parti private, devono essere provvisti di Green pass? Il portiere dello stabile, in qualità di preposto alla sicurezza del condominio, può essere delegato a
effettuare le verifiche del Green pass di accesso allo stabile di questi lavoratori autonomi?
F.V. - Catania

Risposta. Chiunque abbia un rapporto di lavoro con il condominio, custodi e portieri in primo luogo, deve esibire il Green pass all'amministratore, ove richiesto. Il punto di partenza resta sempre il Dpcm 12 ottobre 2021 che ha imposto, dal 15 ottobre e fino al 31 dicembre 2021, l'obbligo di essere in possesso e di esibire il green pass per eseguire qualsiasi attività lavorativa, di formazione o di volontariato nei luoghi di lavoro, che si tratti di dipendenti, collaboratori, lavoratori autonomi o anche di addetti di una ditta esterna.

Loading...

In base a questo decreto il controllo della certificazione spetta al datore di lavoro e dunque,in condominio, all'amministratore, che in tale sua veste deve verificare che i dipendenti dello stabile abbiano la certificazione. A sua volta l'amministratore, quale libero professionista,è obbligato ad avere il green pass, che peraltro dovrà mostrare, in occasione dell'assemblea di condominio,al presidente in qualità di responsabile della riunione.

Ci sono poi i dipendenti delle imprese esterne che eseguono lavori negli spazi comuni condominiali,per i quali la verifica del green pass spetta al titolare della ditta per cui lavorano e non al portiere dello stabile, quand'anche egli fosse responsabile della sicurezza. In ogni caso, è opportuno che l'amministratore chieda, in via cautelativa, ai titolari delle ditte coinvolte nei lavori, una dichiarazione scritta a conferma del fatto che i dipendenti mandati nel condominio siano muniti del green pass.

Il quesito è tratto dall'inserto L’Esperto risponde in edicola con Il Sole 24 Ore di lunedì 29 novembre

Consulta L'Esperto risponde per avere accesso a un archivio con oltre 200mila quesiti, con relativi pareri. Non trovi la risposta al tuo caso? Invia una nuova domanda agli esperti

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti