Il mercato

Offerte nel segno della flessibilità

Attenzione alle aziende, ma anche a professionisti e privati: il noleggio a lungo termine sperimenta un mix di soluzioni per assecondare le esigenze di una clientela sensibile al prezzo ma soprattutto alla sostenibilità dei prodotti

di Claudia La Via


default onloading pic

3' di lettura

Mobilità sostenibile e condivisa, maggiore flessibilità e sempre più attenzione a professionisti e privati, ma senza dimenticare le esigenze delle aziende di tutte le dimensioni. Su queste direttrici si muove il mondo del noleggio a lungo termine, evolvendosi e sperimentando nuove soluzioni e offerte.

Come ha fatto Leasys, società del gruppo Fca che, oltre a piani a breve, medio e lungo termine, ha lanciato anche un servizio di car sharing peer-to-peer - tramite la piattaforma proprietaria di mobilità integrata U Go - e la vendita dell’usato garantito, sia online che offline. Leasys guarda anche ai privati con Be Free, un piano che consente di non versare anticipi e che conta su un canone mensile fisso comprensivo dei principali servizi assicurativi, di assistenza e infomobilità. In aggiunta una formula Pro, pensata per i professionisti, aggiunge un maggiore chilometraggio all’offerta. Inoltre con l’offerta “Come Nuovo” Leasys rimette in circolazione le vetture usate che rientrano dal noleggio - con pochi km, meno di 24 mesi di anzianità e zero danni - e che vengono proposte con uno sconto medio sul canone del 20% rispetto ai veicoli nuovi.

Fra le novità per il 2020 per il gruppo controllato da Fca Bank c’è invece CarCloud, un nuovo servizio dedicato ai privati che consente di usufruire di auto diverse in base alle differenti situazioni e necessità del cliente, oppure di poter beneficiare di vetture in città diverse - in caso di spostamenti lavorativi - mantenendo fisso il canone pattuito.

Il 2020 di Leaseplan, invece, sarà all’insegna della mobilità sostenibile grazie a Start Electric!, la nuova offerta totalmente elettrica che unisce al servizi di noleggio di un veicolo elettrico anche una consulenza specializzata per le aziende che vogliono avvicinarsi alla mobilità sostenibile e devono valutare criticità e benefici. A questo si aggiunge l’offerta di un corporate car sharing dedicato sempre alla flotta elettrica. Mobilità sostenibile e condivisa sono al centro anche delle strategie di

Alphabet: la società di nlt del gruppo Bmw continua a puntare sull’offerta elettrica di AlphaElectric e sul corporate car sharing con AlphaCity. Inoltre l’app Alphabet Mobility Services rappresenta un supporto chiave perché facilita diverse operazioni che prima richiedevano tempo e che ora sono fruibili da smartphone e tablet. In quest’ottica Alphabet va sempre più nella dimensione della “Mobility as a service” dando valore all’intermodalità e alla combinazione di più soluzioni e servizi sulla base delle reali necessità di mobilità di aziende e driver.

Punta sull’innovazione invece l’offerta Ald Automotive Italia che ha deciso di investire sulla filosofia del “ready to share” con il servizio Popgo, e offrire un noleggio a lungo termine con la tecnologia necessaria alla condivisione con altri utenti pronta per l’uso: tutto tramite app e senza passaggio fisico delle chiavi. A questo si aggiunge Ricaricar, soluzione totalmente pay per drive, Ald Permuta per passare dalla proprietà al noleggio riducendo i costi, Ald 2Life, il noleggio a lungo termine di auto usate e 2W, noleggio dedicato alle due ruote.

Che la flessibilità sia il futuro per lo flotte lo conferma anche Arval che ha consolidato l’innovativa offerta mid-term (noleggio da 1 a 24 mesi) lanciata qualche anno fa e che ora ha raggiunto una flotta di 6mila veicoli e può contare anche su servizi a valore aggiunto come la fast delivery, la consegna a domicilio e le carte carburante. Per arrivare ai privati ma anche ai professionisti, invece, la società del gruppo Bnp Paribas ha aperto a Torino l’Arval Store, il primo punto vendita fisico interamente dedicato al noleggio.

Nel mondo del noleggio a lungo a termine è da poco sbarcato anche il gruppo assicurativo Unipol, grazie alla recente acquisizione di Car Server. L’obiettivo è di proporre sia alle aziende che ai privati un’offerta integrata che comprende anche i prodotti assicurativi e una serie di servizi aggiuntivi erogati dalle altre aziende del Gruppo. «Un potenziale interessante, anche in considerazione dei nostri 10 milioni di clienti auto attualmente serviti e della ricchezza dei dati di mobilità a nostra disposizione», precisa Giacomo Lovati, Direttore Insurance and Telematic Services di Unipol. A corredo di un’offerta integrata sulle flotte UnipolSai ha inoltre lanciato pochi mesi fa KM&Servizi Flotte, una soluzione dedicata alla protezione della mobilità aziendale grazie anche all’aiuto della tecnologia, a partire dalla scatola nera Unibox.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...