aziende al tempo del covid

«Vorremmo a breve produrre mascherine, ma per il futuro crediamo sempre nello slow fashion»

Prosegue la serie di articoli-interviste su come manager e imprenditori stanno affrontando l’emergenza sanitaria ed economica e su quali scenari intravedono per il futuro a breve e medio termine

default onloading pic

Prosegue la serie di articoli-interviste su come manager e imprenditori stanno affrontando l’emergenza sanitaria ed economica e su quali scenari intravedono per il futuro a breve e medio termine


1' di lettura

La visione di Walter Maiocchi, presidente di Malo.

Iniziamo dalla parte produttiva: avete chiesto una deroga – come previsto dai provvedimenti del Governo - se avete strutture produttive o siete completamente fermi?
Abbiamo chiesto una deroga relativamente alla possibilità di produrre nelle nostre sedi produttive le mascherine a norma di legge.

Quali misure avete adottato per i lavoratori come conseguenza del lockdown?
Abbiamo adottato la cassa integrazione per tutti i lavoratori ad esclusione degli addetti alle vendite tramite e-commerce e a chi può operare in smart working.

Quali misure avete adottato per la gestione dei negozi? Avete chiesto ai proprietari deroghe per gli affitti?
I negozi sono attualmente chiusi come da disposizioni ministeriali e stiamo attendendo da parte dello stato eventuali iniziative di supporto e sostegno per superare questo periodo di particolare difficoltà.


Potete fare una previsione di perdita di fatturato per il 2020?
Al momento stimiamo una perdita del 30/40 % di fatturato stimato sul 2020.


Qual è, volendo costringersi a vederlo, un lato positivo di questa crisi?
Sicuramente continueremo ulteriormente a promuovere la slow fashion, fatta di qualità e artigianato, peculiarità di Malo (nelle foto in alto, due look per la P-E 2020).

Avete qualche iniziativa di solidarietà per questa emergenza?
La nostra idea è quella con la realizzazione delle mascherine di poter dare supporto a tutte quelle piccole medie imprese che avrebbero difficoltà nel reperirle. Dobbiamo essere solidali con chi in questo periodo non ha molta voce in capitolo, perché è il tessuto della piccola media impresa che crea la manifattura italiana.

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti