stop di 4 ore

Oggi lo sciopero nazionale del trasporto locale, disagi per pendolari e studenti

La protesta indetta da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal e Ugl Fn in risposta all'interruzione del confronto per il rinnovo contratto collettivo nazionale di lavoro scaduto da oltre tre anni. Domani sciopero nazionale di 8 ore dei dipendenti Fs

Trasporto pubblico locale: nel 2020 perdite per 2 miliardi euro

3' di lettura

Giornata difficile per il trasporto pubblico locale a causa dello sciopero nazionale di 4 ore indetto unitariamente da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal e Ugl Fna. I promotori considerano la protesta “inevitabile”, dal momento che le associazioni datoriali del settore Asstra, Agens e Anav “non hanno raccolto i nostri appelli e si ostinano a non riprendere il confronto sul contratto nazionale scaduto da più di tre anni, non rimuovendo la pregiudiziale sul riconoscimento economico del triennio scaduto”.

La Cgil spiega che l'astensione dal lavoro del trasporto locale è a sostegno di un “giusto salario” e della riforma del settore. “Oltre 100mila autoferrotranvieri - afferma la segretaria confederale Tania Scacchetti - sono in attesa del rinnovo del proprio contratto di lavoro, scaduto ormai da tre anni. A loro, che continuano a operare tra difficoltà organizzative e di sicurezza, aumentate a causa dell'emergenza sanitaria, occorre garantire una giusta retribuzione e un futuro lavorativo dignitoso”.

Loading...

Domani lo stop dei dipendenti Gruppo Fs

Disagi per chi viaggia sono attesi anche domani, martedì 9 febbraio: dalle 9.00 alle 17.00 è infatti in programma uno sciopero nazionale dei dipendenti del gruppo FS Italiane proclamato da alcune organizzazioni sindacali. Non sono previste modifiche alla circolazione dei treni a Lunga percorrenza, ma potranno verificarsi variazioni e cancellazioni per i treni regionali.

Gli orari dell'astensione nelle principali città

Dove possibile, secondo gli organizzatori, lo sciopero Tpl rispetterà lo scaglionamento degli orari causa Covid previsto per garantire l'afflusso a scuola degli studenti, ma le ripercussioni sul servizio sono comunque rilevanti. A Milano, lo stop alle corse della Metro è iniziato alle 9.30, accompagnato da riduzioni della circolazione di bus, tram e filobus. Dalle 13.30 informa l'Atm, l'azienda dei trasporti milanese, tutte le linee della rete metropolitana e di superficie torneranno gradualmente al normale servizio.

Sempre oggi è in Lombardia è previsto lo sciopero (tra le 9.00 e le 13.00, quindi senza coinvolgere le fasce orarie di garanzia) del personale del gestore dell'infrastruttura ferroviaria Ferrovie Nord. Saranno interessati i treni circolanti tra Milano Cadorna e Canzo/Asso, Como Nord Lago, Varese Nord/Laveno Mombello Lago, Novara Nord, l'aeroporto di Malpensa, le linee “S1, S2, S3, S4, S9, S13, S50” e la direttrice Brescia-Iseo- Edolo, che potranno subire ritardi e variazioni di percorso. Nessuna ripercussione per i treni circolanti esclusivamente sulla rete ferroviaria Rfi.

A Roma lo sciopero del trasporto pubblico per l'intera rete Atac (bus, filobus, tram, metropolitane, ferrovie regionali Roma-Lido, Termini-Centocelle e Roma-Civitacastellana-Viterbo) e della rete periferica gestita dal consorzio RomaTpl è iniziato alle 8.30 e proseguirà fino alle 12.30. Chiusa la Linea C della metropolitana, il servizio è invece attivo con riduzione delle corse sulla linea A, regolare sulla linea B.

Autobus e vaporetti di linea fermi dalle 10 alle 13 di oggi a Venezia per l'adesione allo sciopero nazionale del settore trasporti da parte dei lavoratori dell'azienda di trasporto lagunare Actv. Alla rivendicazione nazionale si aggiunge a Venezia una vertenza locale, legata alla decisione della holding del trasporto locale Avm, nei giorni scorsi, di disdettare l'accordo integrativo aziendale per le difficoltà economiche legate all'emergenza Covid-19.

A Torino lo sciopero per il mancato rinnovo del Ccnl si svolgerà dalle 18 alle 22 per i servizi urbano-suburbano, extraurbano, metropolitana e l'assistenza alla clientela; dalle 18.00 s fine servizio per la linea ferroviaria Sfma (Torino–aeroporto–Ceres); dalle 12.18 alle 16.18 per il personale addetto ai centri di servizi al cliente. Sarà assicurato il completamento delle corse in partenza entro l'orario di inizio dello sciopero e l'operatività dei Csc nella fascia oraria di garanzia: 12-15.

Disagi anche a Napoli per studenti e pendolari: lo sciopero di quattro ore, tra le 9.00 e le 13.00. interessa l'intera linea Anm, comprese le funicolari Chiaia, Centrale, Montesanto, le linee Metro e le linee di superficie: (tram, bus, filobus).

A Genova le modalità di adesione allo sciopero nazionale comunicate dall’Amt prevedono lo stop dalle 11.30 alle 15.30 del personale viaggiante urbano e della ferrovia Genova-Casella. Il personale viaggiante provinciale si asterrà dal lavoro dalle ore 10.30 alle ore 14.30; il restante personale urbano (comprese biglietterie, esattoria e servizio clienti) si fermerà nella seconda metà del turno, dalle ore 12.15 alle ore 16; il personale delle biglietterie provinciali si asterrà dal lavoro dalle ore 10.30 alle ore 14.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti