Tar Lazio

Ok all’istruzione parentale, ma solo con verifica periodica

La logica dell’esame d’idoneità è da ricercarsi nella volontà del legislatore di verificare che tale diritto all’istruzione sia effettivamente garantito al minore

di Pietro Alessio Palumbo

(Adobe Stock)

2' di lettura

Ordinariamente all’obbligo scolastico si adempie frequentando le scuole statali o le scuole non statali abilitate al rilascio di titoli di studio riconosciuti. I genitori che intendano provvedere “direttamente” all’istruzione del proprio ragazzo devono dimostrare di averne la capacità tecnica ed economica. In caso di istruzione parentale (nota come Homeschooling o Home-education o Elective Home Education) i genitori dell’alunno sono tenuti a presentare annualmente una comunicazione al dirigente scolastico...

Brand connect

Loading...

Newsletter Scuola+

La newsletter premium dedicata al mondo della scuola con approfondimenti normativi, analisi e guide operative

Abbonati