ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùla contesa sul biodiesel alla Wto

Olio di palma, guerra commerciale Ue-Indonesia alla Wto

Ricorso di Giakarta alla Wto contro l’Unione europea, che ha deciso il phase-out dell’olio di palma dai combustibili verdi perché responsabile di deforestazione. Bruxelles ha anche imposto dazi anti-sussidi sul biodiesel indonesiano. La Malaysia, altro grande produttore di olio di palma, ha intanto compiuto un passo cruciale a sostegno della filiera sostenibile

di Sissi Bellomo

default onloading pic
(Afp)

Ricorso di Giakarta alla Wto contro l’Unione europea, che ha deciso il phase-out dell’olio di palma dai combustibili verdi perché responsabile di deforestazione. Bruxelles ha anche imposto dazi anti-sussidi sul biodiesel indonesiano. La Malaysia, altro grande produttore di olio di palma, ha intanto compiuto un passo cruciale a sostegno della filiera sostenibile


2' di lettura

Sull’olio di palma è guerra aperta tra Europa e Indonesia alla Wto. Giakarta ha depositato un ricorso all’Organizzazione mondiale per il commercio, denunciando come discriminatorie le normative Ue che puntano a vietare l’impiego nei carburanti verdi di questa materia prima in quanto responsabile di deforestazione.

La ritorsione era stata minacciata fin dallo scorso marzo, quando l’Unione europea aveva approvato la direttiva sui biocombustibili, in cui è previsto il phase-out del biodiesel da olio di palma entro il 2030, con sensibili riduzioni all’utilizzo fin dal 2023.

All’epoca il ministro del Commercio indonesiano, Enggartiasto Lukita, aveva anche annunciato il boicottaggio di una serie di prodotti europei in caso di approvazione delle norme all’Europarlamento:  «Possiamo smettere di comprare Airbus. Possiamo anche smettere di comprare latticini dall'Europa, così colpiremo i produttori di latte, come con l'olio di palma sono colpiti i nostri coltivatori. Potremmo pure smettere di comprare vino dall'Europa».

Finora nessun embargo, ma le relazioni commerciali tra Bruxelles e Giakarta sono precipitate.

La Commissione europea la settimana scorsa ha confermato che per altri 5 anni colpirà con dazi tra l’8 e il 18% le importazioni di biodiesel dall’Indonesia, accusandola di aver concesso sussidi lesivi della concorrenza.

Bruxelles ha inoltre presentato a sua volta un ricorso alla Wto, lo scorso novembre, contro le restrizioni all’export di nickel operate da Giakarta.

Sulla questione del biodiesel il Governo indonesiano non ha comunque trovato l’appoggio che sperava dagli altri grandi produttori di olio di palma e in particolare dalla Malaysia, insieme alla quale controlla oltre l’80% delle forniture mondiali.

Kuala Lumpur ha scelto un approccio morbido, cercando invece di ingraziarsi i consumatori delle economie avanzate attraverso il sostegno e la valorizzazione dell’olio di palma sostenibile: un’azione necessaria per fronteggiare il rischio di una distruzione della domanda non solo nel settore dei carburanti, ma anche nell’industria alimentare.

Proprio la settimana scorsa la Malaysia ha dato via libera alla pubblicazione di mappe dettagliate dei terreni in concessione per la coltivazione di palme: le mappe saranno consultabili persino via App, permettendo di tracciare nel dettaglio l’origine dell’olio e di altri prodotti, in modo da evitare di rifornirsi da società responsabili di deforestazione.

La mossa è stata accolta con soddisfazione dalla Roundtable on Sustainable Palm Oil (Rspo), associazione che riunisce produttori, trader e aziende consumatrici di oltre 90 Paesi, che ha auspicato che l’iniziativa venga al più presto replicata dall’Indonesia, dove una sentenza della Corte suprema fin dal 2017 ha stabilito che le mappe delle piantagioni autorizzate dovrebbero essere di dominio pubblico.

Il Governo malese ha anche ricevuto il plauso convinto di molte organizzazioni ambientaliste, tra cui il Wwf, che ha definito l’operazione trasparenza un «game-changer» per l’industria dell’olio di palma.

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti