Il sole risolve: conto corrente online

Oltre due mesi per poter operare sul conto “HelloMoney” di Bnl

di Federica Pezzatti


default onloading pic
(putilov_denis - stock.adobe.com)

2' di lettura

Vi scrivo per evidenziare il problema che sto incontrando nell’apertura di un conto corrente con Hello Bank (Gruppo Bnl). A seguito delle innumerevoli pubblicità relative a offerte di buoni acquisto, aperture di conti correnti a condizioni vantaggiose, che stanno tutt’ora tempestando i mass media e internet, vorrei raccontare la mia esperienza, che so essere comune con molte altre persone a riguardo.

A dicembre, invogliato da una vantaggiosa offerta proposta da Hello Bank, relativa al prodotto “HelloMoney!”, ho compilato e spedito tutta la documentazione necessaria richiesta dalla banca per avviare l’iter di apertura del conto. Oltre alla documentazione, era richiesto, come modalità di “adeguata verifica”, la possibilità di espletare tale operazione tramite un bonifico. In data 20 dicembre 2017 allora ho predisposto e inviato un bonifico bancario di circa 3mila euro propedeutico sia all’adeguata verifica sia alla richiesta di apertura conto corrente.

Successivamente ho ricevuto risposta da Hello Bank relativamente alla ricezione della documentazione da me compilata e del bonifico effettuato. E fino a qui nessun problema di forma. Passati 15 giorni dalla spedizione di quanto richiesto, ho telefonato al centro assistenza chiedendo di sapere a che punto fosse la mia pratica di apertura del conto corrente; il call center mi ha tranquillizzato dicendomi che il bonifico era arrivato correttamente e che però le procedure di apertura erano ritardate per il grande afflusso di richiesta di accensione conto da parte di molte persone. Mi armo di pazienza e aspetto un loro riscontro. In data 19 gennaio, dopo altre telefonate, mi accingo ad inviare una mail di reclamo all’indirizzo che l’operatore di call center mi fornisce. Dopo qualche giorno ricevo una mail (standard) con la quale la banca si scusava per il disagio e diceva che, a causa delle innumerevoli richieste di apertura conto corrente, non era riuscita ancora a dar corso all’apertura, rassicurandomi al tempo stesso che il problema sarebbe stato risolto al più presto. Nei giorni successivi ho inviato un’altra mail e effettuato altre telefonate, anch’esse non risolutive. Sottolineo anche di aver ricevuto una telefonata da parte di un consulente di Hello Bank che si è più volte scusato dell’accaduto e mi ha rassicurato sul fatto che non ci sono motivi ostativi a mio carico che non consentissero l’apertura di un rapporto di conto corrente. Sbigottito e stanco di questa situazione decido di sporgere reclamo ufficiale sia all’indirizzo per i reclami di Banca Bnl (22 febbraio 2018), sia a quello di Banca d’Italia (20 febbraio 2018).
A fine febbraio 2018, dopo ben 68 giorni, mi trovo a non avere ancora un conto corrente presso Hello Bank, ma soprattutto non ho la possibilità di poter utilizzare i miei soldi che loro stanno custodendo dal 20 dicembre 2017.

Fabrizio Dominelli
(via e-mail)

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...