L’intervista

«Oltre alle persone fisiche la leva fiscale deve aiutare l’investimento corporate»

di Michela Finizio

2' di lettura

«L’open innovation va bene in una fase iniziale, ma non basta. Le grandi aziende devono investire, anche in modo indiretto, per spingere l’innovazione nei segmenti di mercato di loro interesse. E poi devono iniziare a comprare le start up con acquisizioni che, dopo anni di collaborazione, devono poter arrivare a sfiorare anche i 50 milioni di euro». A guardare avanti, sognando un mercato che ancora non c’è, è Angelo Coletta il presidente di InnovUp, la principale associazione dell’ecosistema delle start up e dell’innovazione.

L’utilizzo di idee e tecnologie esterne già stimola le alleanze, ma cosa frena poi le acquisizioni?
Credo nel modello dell’open innovation, ma il piccolo poi a un certo punto vuole diventare grande. Va bene per testare il mercato, acquisire esperienza e clientela, ma dopo questa fase iniziale se una start up è cresciuta vuole che il suo valore sia riconosciuto. E queste sinergie si traducono troppo raramente in acquisizioni, anzi spesso finiscono per “limitare” le start up con le potenzialità migliori.

Loading...

Cosa manca?
Non è una questione di risorse, in Italia abbiamo grandi aziende, con Ebitda eccellenti, che potrebbero scendere in campo. Non solo per fare acquisizioni di tipo tattico, ma anche per investire veramente sul futuro e far crescere così le grandi imprese di domani. Una leva fiscale potrebbe aiutare, ma finora il pacchetto di agevolazioni in vigore, messe a punto dai Governi degli ultimi anni, si concentra sugli investimenti di persone fisiche, utili in una fase iniziale (seed e pre-seed) della start up. Si potrebbe dare un credito d’imposta o consentire la deduzione delle perdite. Questo potrebbe diffondere le operazioni corporate e di conseguenza la nascita di un mercato, anche per imitazione dei casi di successo che ne deriverebbero.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti