ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùCronaca

Omicidio di Anzio, si costituiscono due fratelli: disposti decreti di fermo

I due si sono consegnati alla stazione dei carabinieri di Gianicolense

Aggiornato il 20 luglio 2022, ore 09:00

Roma: maxi blitz anti droga ad Anzio, sequestrate armi e stupefacenti

1' di lettura

Disposti dalla Procura di Velletri due decreti di fermo per i fratelli di origini magrebina accusati dell’omicidio del pugile Leonardo Muratovic, 25 anni, ucciso ad Anzio, centro in provincia di Roma, sabato notte a coltellate. I due si sono costituiti. L’accusa è concorso in omicidio. Muratovic è stato ucciso sabato notte ad Anzio a coltellate nel corso di una rissa fuori ad un locale nella zona della movida. In base a quanto si apprende, a consegnarsi alle forze dell’ordine sarebbero due fratelli in una stazione dei carabinieri del Gianicolense.

Per questa vicenda è stato arrestato anche il padre della vittima che, domenica, ha ferito due bodyguard del locale dove è iniziata la rissa. L’uomo li ha colpiti con un coltello fuori al commissariato di Anzio dove i due erano stato convocati come persone informate sui fatti.

Loading...

Intanto, in quelle stesse ore, amici, parenti e conoscenti della vittima si sono ritrovati ad Anzio, sul luogo dove è stato ucciso Muratovic. Ragazzi e ragazze hanno deposto mazzi di fiori in ricordo della vittima e lasciato volare in cielo alcune lanterne cinesi. Una volta arrivata la notizia di una persona che si sarebbe costituita alle forze dell’ordine in relazione all’omicidio, i ragazzi si sono diretti verso il commissariato di Anzio per avere ulteriori notizie.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti