Emergenza Covid

Omicron, dal Piemonte alla Sardegna: la mappa dei contagi in Italia

Sono 17 finora i casi sequenziati. Sono stati registrati soprattutto in Campania, dove si è formato un cluster di 7 persone, tre nel Lazio, due in Sardegna e in Veneto, uno in Calabria, nella Pa di Bolzano e in Piemonte

Omicron, Oms: "Ancora nessun decesso segnalato legato alla variante"

4' di lettura

L’epidemia è ancora in espansione. Cresce l’incidenza che raggiunge 178 casi per 100 mila abitanti mentre i reparti continuano a riempirsi con una crescita che aumenta di circa un punto percentuale a settimana a livello nazionale.

Omicron, la variante che più preoccupa, al momento vede 17 casi in Italia. Sono stati registrati soprattutto in Campania, dove si e’ formato un cluster di 7 persone, tre nel Lazio, due in Sardegna e in Veneto, uno in Calabria, nella Pa di Bolzano e in Piemonte. «Riguardano casi di persone che avevano transitato in Sud Africa o loro contatti stretti», ha precisato il presidente dell’Iss Silvio Brusaferro.

Loading...

Assessore Lazio: rilevati da Spallanzani tre casi

L’assessore regionale alla Sanità del Lazio Alessio D’Amato ha annunciato che sono stati rilevati dall’Istituto Spallanzani tre casi di variante Omicron ed «è stata immediatamente avviata l’indagine epidemiologica». Si tratta di due donne, una proveniente dal Sudafrica con un volo dell’Ethiopian Airlines e diretta in provincia di Macerata. La seconda proveniente dalla Francia (Parigi) e residente nel Lazio. Il terzo è un uomo, un militare della Nigeria in missione e di rientro nel proprio Paese. «I tre casi - ha aggiunto - stanno tutti bene e sono in isolamento»

Secondo caso in Sardegna

Sono saliti a due i casi postivi alla variante Omicron del Sars Cov2 in Sardegna. Il passeggero del volo Roma - Alghero risultato positivo al covid, contagiato dalla nuova variante, dopo un viaggio in Sudafrica ha trasmesso il virus a un suo contatto stretto. Entrambi i pazienti sono vaccinati contro il coronavirus e stanno bene fisicamente. Nessun contagiato invece fra i 118 passeggeri che hanno viaggiato sullo stesso aereo dell’uomo positivo. Ats Sardegna ha eseguito su tutti loro un secondo tampone ieri e oggi i risultati delle analisi molecolari sono stati tutti negativi. «È bene sottolineare che i fattori che hanno impedito il contagio in aereo sono stati il sistema di aereazione e le misure di prevenzione adottate dagli operatori del trasporto aereo», sottolineano dal Dipartimento di Prevenzione zona nord di Ats Sardegna, «uniti a un uso scrupoloso delle mascherine in aereo e alla vaccinazione che, oltre a evitare le forme severe di Covid, evidentemente riduce anche la contagiosità».

Primo caso sequenziato in Calabria, sta bene

Il primo contagio Covid da variante Omicron in Calabria riguarda un uomo, di circa 30 anni, tornato in Calabria domenica scorsa con un volo da Francoforte via Roma, ma proveniente da Johannesburg. Vaccinato anche con dose booster, prima di partire si era sottoposto a tampone risultato negativo. Al suo arrivo il nuovo tampone di controllo, sequenziato dal laboratorio di microbiologia dell’Asp 5 di Reggio Calabria, ha dato esito positivo, evidenziando l’appartenenza alla variante Omicron. «L’uomo sta bene, accusa solo un leggero raffreddore» ha detto il responsabile del Dipartimento di Prevenzione dell’Asp Sandro Giuffrida.

Primo caso Omicron in Piemonte

La variante Omicron è arrivata anche in Piemonte. A essere contagiato è stato un cinquantenne della provincia di Torino asintomatico, che aveva già completato il ciclo vaccinale, di ritorno dal Sud Africa. «Ancora una volta il sistema di tracciamento dal Piemonte ha immediatamente individuato la presenza di eventuali varianti - sottolineano il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, con l’assessore alla Sanità Luigi Genesio Icardi e alla Ricerca Covid Matteo Marnati -. Si tratta per fortuna di un paziente in buone condizioni di salute, completamente asintomatico, che sarà naturalmente monitorato con la massima cura».

Secondo caso in Veneto

Il secondo caso di variante Omicron in Veneto, annunciato dal presidente della Regione Luca Zaia, riguarda invece una donna di 77 anni, residente a Padova, che è stata sottoposta a terapia monoclonale. La prima variante era stata sequenziata il 3 dicembre scorso in un 40enne vicentino, tornato dal Sudafrica. La moglie e uno dei figli invece, erano stati contagiati dalla variante Delta, contratti probabilmente in altre occasioni. Un altro sequenziamento è in corso sulla figlia più piccola della coppia. Tutti sono in buone condizioni di salute.


Omicron riduce scudo vaccino contro contagi

La variante Omicron del Sars-CoV-2 riduce significativamente gli anticorpi generati dal vaccino di Pfizer e BioNTech, secondo un piccolo studio preliminare condotto in Sudafrica e pubblicato su medRxiv. Tuttavia, le persone che sono guarite dall’infezione e hanno ricevuto una vaccinazione di richiamo avranno una maggiore protezione.

Lo studio preprint, non ancora sottoposto a revisione paritaria e condotto all’Africa Health Research Institute, ha testato 14 campioni di plasma di 12 vaccinati, di cui 6 infettati precedentemente. Il calo di capacità anticorpale di neutralizzare Omicron rispetto al virus originale è stato di 41 volte.

La nuova versione del virus Covid sarebbe più contagiosa ma non più grave. Serviranno ancora alcune settimane, secondo i ricercatori del Medical Research Council del Sudafrica, per avere ulteriori conferme.

Pfizer-Biontech: a marzo vaccino aggiornato

Intanto i primi lotti del vaccino Pfizer/BioNTech aggiornato contro la variante Omicron «si prevede che saranno pronti per la consegna entro 100 giorni» e potranno essere consegnati nel marzo 2022». Lo rendono noto le due aziende in una nota stampa, sottolineando di aver «testato anche altri vaccini specifici per varianti, che hanno prodotto titoli di neutralizzazione molto forti e un profilo di sicurezza tollerabile».

Coronavirus, per saperne di più

Le mappe in tempo reale

L’andamento della pandemia e la campagna di vaccinazioni sono mostrati in tre mappe a cura di Lab24. Nella mappa del Coronavirus i dati da marzo 2020 provincia per provincia. In quelle dei vaccini l’andamento in tempo reale delle campagne di somministrazione in Italia e nel mondo.
Le mappe: Coronavirus - Vaccini - Vaccini nel mondo

Gli approfondimenti

La pandemia chiede di approfondire molti temi. Ecco le analisi, le inchieste, i reportage della nostra sezione 24+. Vai a tutti gli articoli di approfondimento

La newsletter sul Coronavirus

Ogni venerdì alle 19 appuntamento con la newsletter sul Coronavirus curata da Luca Salvioli e Biagio Simonetta. Un punto sull’andamento della settimana con analisi e dati. Qui per iscriversi alla newsletter



Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti