ARCHITETTURA & DESIGN

One Works firma la food hall di Curno

Lo studio di architettura One Works – già progettista di piazza Tre Torri a Milano – ha firmato il progetto “Le Cucine di Curno”, la nuova food hall dedicata al mondo dell'enogastronomiache nel Centro Commerciale di Curno: 17 ristoranti per 600 posti a sedere

di Paola Pierotti

default onloading pic

Lo studio di architettura One Works – già progettista di piazza Tre Torri a Milano – ha firmato il progetto “Le Cucine di Curno”, la nuova food hall dedicata al mondo dell'enogastronomiache nel Centro Commerciale di Curno: 17 ristoranti per 600 posti a sedere


3' di lettura

Il real estate commerciale a prova di dialogo con il digitale e la socialità. Con un occhio alla gestione dei dati e dei flussi. Su questo si concentra l’impegno degli architetti della società One Works, con una particolare specializzazione nella progettazione di spazi affollati, che ha da poco svelato il progetto “Le Cucine di Curno”: la nuova food hall dedicata al mondo dell’enogastronomia nel centro commerciale della cittadina, una delle più importanti e favorite shopping destination alle porte di Bergamo, di cui la società d’investimento immobiliare olandese Eurocommercial Properties è proprietaria dal 1994.

«Il concept del progetto è nato sulla base di una visione e obiettivi molto precisi. Da un lato la necessità delle persone di recuperare una socialità basata sull’incontro e l'interazione, dall’altro – racconta Leonardo Cavalli, managing partner di One Works – l’opportunità di valorizzare food e convivialità quali asset per incrementare l'attrattività e la performance di fatturato del centro commerciale».

Il progetto

Il progetto si articola in una grande piazza ovale concepita secondo le ultime tendenze per gli spazi retail dedicati al Food & Beverage, su cui si affacciano 17 ristoranti con 600 posti a sedere. Un’area “smart & simple”, di dimensioni medie, lineare, facile da percorrere, collegata all'esistente galleria del centro commerciale di Curno.
La grande food court – 5.400 mq di superficie – sarà sormontata da una volta a geometria complessa alta 17 metri, la cui struttura sarà intervallata da porzioni vetrate che consentono alla luce naturale di illuminare lo spazio sottostante. Ristoranti e bar faranno da cornice alla grande piazza occupata dai tavoli comuni e una speciale area allestita anche a misura di bambini. «L’inserimento del nuovo volume – raccontano dallo studio milanese – ridisegna la parte centrale della facciata del centro, con un grande fronte vetrato della lunghezza di circa 20 metri, che costituisce anche un nuovo accesso, contribuendo a far diventare l’ampliamento una vera e propria destinazione aggiunta al centro commerciale, a cui accedere anche autonomamente».

Già progettisti della piazza Tre Torri a Citylife inaugurata nel 2016, sempre sul tema retail, One Works sta realizzando il San Marino Outlet Experience. «Definire un linguaggio e un nuovo approccio per quanto riguarda il tema dei mall non è semplice soprattutto quando il progetto si inserisce in un territorio fortemente caratterizzato, sia dal punto di vista naturalistico che storico, come le colline a nord-ovest della Repubblica di San Marino. E non va dimenticato – commenta l’architetto Cavalli – che il concetto di outlet è cambiato molto ed evolve rapidamente».
Una sfida raccolta da One Works per l’outlet di lusso con un progetto di circa 25mila mq di superficie di vendita, per circa 130 negozi e 8 aree ristoro.

I progetti di One Works

I progetti di One Works

Photogallery7 foto

Visualizza

Dagli aeroporti alle architetture commerciali

Nota per il suo impegno nel settore aeroportuale, la società One Works capitalizza la propria esperienza portando il design in ambiti dove la gestione della scala di progetto, il mix used e i flussi sono fattori da considerare per definire soluzioni customizzate, con ricadute sulla scala territoriale e dell’edificio.
One Works sta lavorando al Marco Polo di Venezia: dopo il completamento della prima fase dellimportante piano di sviluppo dell’aeroporto veneziano, e l’inaugurazione del Terminal 1, è in itinere oggi il cantiere per un ulteriore ampliamento del suo hub internazionale, il cui completamento è previsto entro il 2020. Nello stesso ambito, la società ha firmato il progetto del nuovo Terminal VIP di business aviation di Sea Prime, inaugurato a luglio a Milano Malpensa e denominato Milano Prime.
Nel capoluogo ligure, One Works è impegnata nella realizzazione del progetto definitivo dell’ampliamento del terminal dell’Aeroporto di Genova. L’intervento consisterà nella revisione e nell’adeguamento del progetto originale, approvato da Enac nel 2011, e nella progettazione definitiva del nuovo impianto di smistamento bagagli. Si prevede di realizzare un nuovo fabbricato di circa 5.500 mq, su tre livelli, e di provvedere al restyling dell’esistente, con particolare riferimento all'area accettazione e imbarchi. L’ampliamento dovrà essere completato entro 36 mesi.

Brand connect

Loading...

Newsletter RealEstate+

La newsletter premium dedicata al mondo del mercato immobiliare con inchieste esclusive, notizie, analisi ed approfondimenti

Abbonati