welfare

Online il simulatore Isee realizzato dall’Inps

di Matteo Prioschi


(13705)

2' di lettura


Da oggi è possibile autocalcolare l’Isee ordinario grazie a un simulatore messo a disposizione dall’Inps sul suo sito internet. L’elaborazione, anche se non sostituisce il vero e proprio indicatore della situazione economica equivalente, può comunque essere utile per avere un’idea di quale possa essere il valore relativo al proprio nucleo familiare e di conseguenza decidere se richiedere o meno l’Isee vero e proprio, per accedere a condizioni agevolate a una serie di servizi quali, per esempio, la mensa scolastica per i figli.

L’indicatore simulato, infatti, si basa solo su informazioni autodichiarate dall’interessato e rispetto a quello vero è meno articolato, nel senso che alcune informazioni (tipo i redditi netti dei singoli componenti del nucleo) vanno fornite in modo aggrevato.

L’Isee vero, invece, dopo la riforma entrata in vigore nel 2015, prevede che solo una parte delle informazioni sia fornita solo dal soggetto richiedente. Le altre, in particolare quelle relative ai redditi, devono essere inserite nella dichiarazione sostitutiva unica (Dsu), che è il documento di partenza per ottenere l’indicatore, e vengono poi riscontrate con i dati in possesso dell’agenzia delle Entrate e dell’Inps. E proprio quest’ultimo è l’aspetto che differenzia il nuovo Isee da quello vecchio, perché non è più possibile autocertificare il falso, come avveniva in passato, quando la quasi totalità dei richiedenti, per esempio, affermava di non avere un conto corrente, mentre il 90% degli italiani ne ha almeno uno.

Nonostante la semplificazione che caratterizza il simulatore, è comunque necessario conoscere alcuni dati, come il valore a fini Imu degli immobili posseduti, indicare il più alto tra il saldo sui conti correnti e depositi al 31 dicembre o tra la giacenza media nel corso dell’anno, devono essere inserite nell’elaboratore anche altre forme di patrimonio mobiliare. E per fare ciò con una buona attendibilità occorre comunque conoscere le regole per il calcolo dell’Isee previste dal decreto del presidente del Consiglio dei ministri 159/2013 e le indicazioni contenute nelle guide per la compilazione della Dsu.
Il simulatore dell’Isee è ad accesso libero, cioè non è necessario avere il codice Pin richiesto per i servizi online dell’Inps.

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti