Benzina alle stelle, 15 modelli dai bassi consumi

12/16Mercato e Industria

Opel Astra ibrida

Elettrificata per la prima volta, con tecnologie di vertice e dinamica come non mai: ecco la sesta generazione di Astra. Caratterizzata da superfici nette e tese, con un detox di elementi superflui ed il nuovo volto del marchio, l'Opel Vizor oltre all'ultima versione del posto guida con il Pure Panel completamente digitale, Astra è un perfetto esempio di precisione tedesca. Solo 4 mm più lunga del modello precedente, nonostante il passo notevolmente maggiore (+13 mm), Astra ha un aspetto sportivo, ma non perde nulla dal punto di vista della praticità nell'uso quotidiano. Nessuna Opel è mai stata così intuitiva e semplice da utilizzare. Con i comandi fisici ridotti al minimo sotto forma di tasti finemente lavorati, il Pure Panel interno raggiunge l'equilibrio ottimale tra digitalizzazione e funzionamento intuitivo senza aver bisogno di sottomenu. Non servono neppure cavi, dato che il sistema di infotainment con servizi in connessione, che può essere comandato con il riconoscimento vocale e in modalità touch, può essere connesso di serie su tutte le versioni ad Apple CarPlay e Android Auto in modalità wireless.Nel dettaglio la Opel Astra 1.6 Hybrid 180 cv e-Eat8 Edition è lunga 437 cm, larga 186 cm, alta 161 cm con un bagagliaio da 352 a 1.268 litri. Nella versione 1.6 Hybrid 180 cavalli e-Eat8 Edition costa 35.300 euro con motore ibrido plug in di 1.598 cc (Euro 6) capace di erogare una potenza massima di 110 kW/180 cavalli ed una coppia massima di 360 Nm a 1.750 giri/min. La trazione è anteriore. Le emissioni di CO2 sono di 30 g/km. L’accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in 7,6 secondi. La velocità massima raggiungibile è di 225 km/h.
Per saperne di più clicca sul listino

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti