fintech

Open banking, con Nexi Cbi Globe amplia i servizi per banche e terze parti

Sulla piattaforma abilitati ora anche servizi a valore aggiunto, dall’aggregazione di conti alla gestione finanziaria avanzata


default onloading pic
(WrightStudio - stock.adobe.com)

1' di lettura

Una più ampia gamma di servizi a valore aggiunto offerti sulla piattaforma Cbi Globe, andando oltre a quelli legati alla mera compliance di quanto richiesto dalla direttiva europea Psd2. È questo l’effetto dell’ampliamento della partnership tecnologica di Cbi, il think tank di innovazione promosso dall’Abi, con Nexi che consentirà a Cbi Globe di aggiungere una nuova funzionalità consentendo alle banche di sviluppare servizi fintech in collab0razione con terze parti.

Servizi multibanca innovativi, come ad esempio servizi di aggregazione di conti anche internazionali, gestione finanziaria avanzata, inizializzazione di pagamenti, potranno infatti essere offerti alla clientela mediante nuove applicazioni e portali web caratterizzati da un’elevata customer experience.

I prestatori di servizi di pagamenti (Psp) che aderiscono alla piattaforma Cbi potranno così adeguare i propri servizi in ambito fintech raggiungendo i conti detenuti presso banche e istituti attivi in tutta Europa, disponibili tramite interfacce telematiche spesso caratterizzate da diverse specificità tecnologiche, sfruttando un unico hub che abilita un “roaming” internazionale di open banking in grado di supportare lo sviluppo di servizi innovativi.

Cbi Globe è la piattaforma tecnologica che ha già supportato circa trecento Psp nelle attività di adeguamento tecnico-funzionale richiesto dalla Psd2, consentendo all’intera industria bancaria di raggiungere importanti risparmi, stimati fino a circa 180 milioni di euro, contribuendo ad ampliare il livello di integrazione ed efficienza nel mercato dei pagamenti.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...