fintechstage 2019

Opportunità o rischio? Come il Fintech rivoluziona il modo di fare banca


default onloading pic
Reuters

2' di lettura

Il Fintech festeggia ufficiosamente i dieci anni di esistenza, e non ha bisogno – non più, ormai – di presentazioni. Anzi, le declinazioni di questo business che influenzano il mondo delle assicurazioni, della regolamentazione finanziaria e – più recentemente – quello delle pensioni, del real estate e l’universo di servizi a valore aggiunto per le imprese stanno prendendo piede e diventando appannaggio di startup e tecnologie innovative che cercano - spesso con successo - il modo di competere con le banche e i player tradizionali.

Quel che è certo è che tra dieci anni il comparto dei servizi finanziari non sarà più lo stesso, completamente trasformato sotto la spinta dell’innovazione. Già oggi si possono cogliere i sintomi di queste rivoluzione e le linee di evoluzione del settore. L’approfondimento delle tematiche legate al Fintech e l’analisi delle prospettive della trasformazione, non solo digitale, dell’intero settore sono al centro della seconda edizione di FinTechStage Festival, che si svolge a Milano dal 13 al 17 maggio: una settimana di eventi, workshop e sessioni di approfondimento sui vari temi del Fintech italiano e internazionale.

La filosofia dell’appuntamento è proprio quella di associare diversi temi del Fintech a una serie di partner rilevanti e di aprire un dibattito con ospiti italiani e internazionali, diversificando sia luoghi che formato e dando l'opportunità, gratuita, agli specialisti del settore di assistere agli eventi di maggiore interesse.

La sessione di apertura del FinTechStage 2019 si terrà nella sede del Sole 24 Ore, in via Monte Rosa 91 a Milano, lunedì 13 maggio, con inizio alle ore 9. La mattinata vede come protagonisti figure di spicco dell'innovazione finanziaria italiana e internazionale, come Corrado Passera, fondatore e ad di illimity, Claudio Costamagna, fondatore e presidente di CC&Soci, e Fabio Moioli, Head consulting and services di Microsoft, così come il responsabile dei financial services di Booking.com Daniel Marovitz, la responsabile dei pagamenti di Uber Ebi Atawodi, e Mark Dowds, fondatore di Trov, startup Insurtech considerata un pioniere dell’insurance on demand.

«Ci sono quattro paesi al mondo che possono vantare una settimana intera dedicata al FinTech, e l’Italia è uno di questi, insieme a Singapore, Londra e Hong Kong», afferma Matteo Rizzi, co-fondatore di FinTechStage (insieme a Lazaro Campos, ex Ceo di Swift).

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...