ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùInterventi

Originalità e intelligenza artificiale, a che punto siamo?

L'intelligenza artificiale ha intrapreso il cammino verso l'originalità? Oggi essa si muove al confine tra il ricombinare ciò che esiste in modo nuovo (il miglioramento della creatività) e il generare ciò che non è ancora conosciuto (l'originalità)

di Piero Formica

(metamorworks - stock.adobe.com)

3' di lettura

L'intelligenza artificiale ha intrapreso il cammino verso l'originalità? Oggi essa si muove al confine tra il ricombinare ciò che esiste in modo nuovo (il miglioramento della creatività) e il generare ciò che non è ancora conosciuto (l'originalità). Lo potrà valicare andando oltre lo sviluppo di nuovi pensieri e concetti, così evolvendo dallo stato additivo a quello generativo? Intanto, cospicue risorse finanziarie vengono convogliate verso modelli di IA basati sull'apprendimento automatico per rendere l'interazione con l'intelligenza artificiale più naturale e intuitiva. ChatGPT, il nuovo modello di “Generative Pretrained Transformer” di OpenAI (un’azienda di ricerca e sviluppo dell’intelligenza artificiale, posseduta dai magnati del digitale) è il caso più famoso.

L'IA additiva si concentra, come la parte sinistra del cervello, sull'analisi sistematica e logica che viene accelerata dall'automazione rispetto ai tempi che occorrono agli esseri umani per portarla a compimento. Il suo è un pensiero rivolto ad esplorare specifici set di dati. Secondo le istruzioni dettate dai progettisti di algoritmi, l'IA additiva raccoglie, analizza informazioni e ne elabora i dati per ottenere un particolare risultato. Non potendo deviare dal tragitto tracciato dai progettisti, il suo cammino e le sue azioni sono prevedibili. L'utilità del raggiungimento dei risultati che le vengono richieste è percepita alta nelle attività che premiano anzitutto la precisione – si pensi a settori della medicina, dell'ingegneria e della finanza – sull'apertura mentale alle più variegate interpretazioni cui si concedono quanti sono alla ricerca di prospettive originali e di soluzioni inaspettate per estendere le frontiere della conoscenza umana.

Loading...

Di essere irrorato dall'originalità ha tanto bisogno il campo dell'economia dove si distingue l'economista che duella con il nemico Povertà usando il pesante martello della crescita quantitativa. Come ricorda nella sua autobiografia Amartya Sen, Premio Nobel per l'economia, l'economista di Cambridge (UK) Joan Robinson (1903-1983) assegnava priorità assoluta alla massimizzazione della crescita economica nei paesi poveri affinché essi potessero offrire alla popolazione adeguata assistenza sanitaria, istruzione e alimentazione. Seguendo questo precetto, l’IA additiva sarebbe indirizzata al risultato che chiamiamo ‘massima pesantezza del PIL'. Purtroppo, quelli che si ritengono essere frutti della crescita (sanità, istruzione, alimentazione) sono “ingredienti importanti per la produttività umana”. In loro assenza, non c'è crescita. “Il perseguimento esclusivo di essa è [..] una strategia autolesionista”, sottolinea Sen richiamando il pensiero di Adam Smith. Se il progettista di algoritmi si chiamasse Amartya Sen, la priorità spetterebbe ai problemi posti dalla disuguaglianza, dalla povertà e dallo sfruttamento delle persone: in altre parole, al modo di trattare gli esseri umani.

L’intelligenza artificiale ha raggiunto la fase in cui , operando come la parte destra del nostro cervello, può essere anche impulsivamente e spontaneamente creativa, nell'accezione di essere originale uscendo fuori dagli schemi familiari? , Per rinvenire connessioni originali tra cose che a prima vista non sembrano collegate, l'IA generativa non deve essere costretta entro un insieme di equazioni e formule matematiche che marcano i confini del problema in esame. Abbattute le barriere, si vedrebbe il problema da altre angolazioni, in un modo affatto nuovo, e le soluzioni trovate che si traducono in combinazioni inattese non sarebbero tanto accurate da essere perfette. Fanno premio sulla precisione l'originalità dell'approccio al problema entrando in terre incognite, al di là del vasto territorio delle conoscenze accumulate e acquisite, le irregolarità e le stranezze mai pensate prima cui si va incontro.

L'immaginazione umana che si manifesta con idee originali è un processo imprevedibile e ritenuto inspiegabile. Al sorgere di idee inedite contribuiscono vari fattori, tra questi il bagaglio culturale arricchito e modificato, per quanto riguarda le convinzioni radicate, dal background delle persone che si frequentano e dalle sessioni generative di originalità che si svolgono nelle reti sociali. L'IA generativa si propone di aggiungere una o più sessioni a quelle esistenti.

piero.formica@gmail.com

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti