Parla Aurel Bacs

Orologi: crescono valore (e passione), le aste battono una catena di record

Nel primo semestre 2021 le aste di Antiquorum, Bonhams, Christie’s, Poly Auction, Sotheby’s e Phillips hanno registrato un aumento in valore del 239% rispetto allo stesso periodo del 2020 e del 49% sul 2019

di Chiara Beghelli

 Aurel Bacs aggiudica l’orologio Philippe Dufour per oltre 3,6 milioni di euro durante l’asta Watch Auction: XIV organizzata da Phillips con Bacs & Russo il 5 e 7 novembre, che ha realizzato l’incasso più alto di sempre, oltre 64,5 milioni

3' di lettura

«Sono senza parole. Ma quel che è certo è che gli orologi oggi sono pieni protagonisti del mondo delle aste come l’arte contemporanea e le auto d’epoca»: Aurel Bacs ricorda così l’asta Geneva Watch Auction: XIV di Phillips con Bacs & Russo di cui è stato battitore il 5 e 7 novembre, un evento entrato già nella storia perché ha raccolto la cifra più alta di sempre: 64,5 milioni di euro. «Non credevo di superare di quasi il doppio l’asta che consideravo la più importante della mia carriera, quella che a maggio aveva segnato il record precedente, di 34,7 milioni di euro», aggiunge.

Da Porto Rico a Cambogia, nuovi Paesi in campo

Questo inseguimento su cifre sempre più alte è sintomo del perfetto stato di salute delle aste di orologi: secondo dati raccolti da The Mercury Project nell’Hammertrack report, nel primo semestre 2021 le aste di orologi di Antiquorum, Bonhams, Christie’s, Poly Auction, Sotheby’s e Phillips hanno registrato +239%, pari a circa 221 milioni di euro, rispetto allo stesso periodo 2020 e +49% sul 2019 pre-pandemia. All’asta da record battuta da Bacs hanno partecipato tremila persone da 83 Paesi, anche insoliti come Porto Rico, Vietnam, Cambogia. I primi 12 pezzi hanno superato il milione di franchi svizzeri, poco meno di un milione di euro: «Il valore non deriva dall’età, dalla rarità, dai materiali di un pezzo, ma da quanto un amatore è disposto a spendere per averlo», dice Bacs. Fra le star dell’asta, il record è andato al Philippe Dufour Grande et Petite Sonnerie n°1, ma è stato battuto anche l’Omega più costoso di sempre, lo Speedmaster “Tropical Broad Arrow” del 1957 e un raro Patek Philippe ref. 2499 Serpico y Laino, anch’esso degli anni Cinquanta.

Loading...

Il Paul Newman vintage da 17, 7 milioni di dollari

L’asta “The Legends of Time” di Christie’s a Hong Kong lo scorso 22 maggio, con pezzi datati fra il 1815 (un orologio da tasca Piguet & Meylan) e il 1985 (Patek Philippe ref. 3450) ha totalizzato 28 milioni di euro. E del 1953 sono gli orologi che l’8 novembre hanno illuminato l’asta “Rare Watches”, un rarissimo Patek Philippe Ref. 2523 World Time e il Rolex Deep Sea Special No. 1, che si crede accompagnò una delle spedizioni di profondità di Auguste Piccard con il batiscafo Trieste. Il lotto top dell’asta Sotheby’s di Ginevra del 9 novembre, è stato un Rolex Ref. 6264, uno dei 10 modelli in oro giallo “Paul Newman” Daytona “John Player Special” prodotti fra anni 60 e 70, battuto per 997mila dollari. E un Paul Newman resta ancora l’orologio vintage più costoso di sempre, aggiudicato proprio da Bacs nel 2017 a New York per oltre 17,7 milioni di dollari.

Bacs: quando un orologio è «osservato speciale»

«Fare previsioni per il futuro oggi è impossibile, soprattutto con tale quantità e varietà di partecipanti - prosegue -, ma alcune indicazioni possono comunque essere colte. Per esempio, quando un orologio non sale di prezzo per 4-5 anni, mentre gli altri raddoppiano, acquistarlo è una mossa intelligente. Un Rolex Daytona, per fare un nome, in questa stagione non è salito rispetto a sei mesi fa. In ogni caso, credo che le bellezza del collezionismo è che offre spazio per tutti i gusti, uniti dalla passione per l’arte. Una bella asta non è mai monotona, offre molte cose diverse, e fa comprendere come tutta l’orologeria sia legata. Un Richard Mille contemporaneo in ceramica è strettamente legato a un Patek degli anni Quaranta. A connettere tutto, e ad attrarre sempre più persone alle aste, non è solo la voglia di investire, ma una cosa molto meno razionale: l’amore».

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti