partnership

Orologi e motori, sempre più accordi e modelli in pista

L’anno si apre con nuove, importanti partnership come quella fra Ferrari e Richard Mille e fra Girard-Perrregaux e Aston Martin, che porteranno anche a nuovi segnatempo

di Paco Guarnaccia

default onloading pic
Aston Martin ha firmato un accordo con Girard-Perregaux

2' di lettura

Con i nuovi e recenti annunci, comincia a formarsi la griglia di partenza delle partnership 2021 tra mondo dei motori e orologeria. Il primo riguarda Ferrari che da quest'anno sarà legato a Richard Mille. L'accordo è pluriennale e prevede la partecipazione del marchio orologiero in tutte le competizioni automobilistiche più importanti in cui è impegnato il Cavallino Rampante, come la Formula 1, la Wec (World Endurance Championship) della Fia, la GT, i Ferrari Challenge, la Ferrari Driver Academy e persino le gare virtuali delle Ferrari Esports Series.

«Questa è una vera collaborazione che, insieme ai loro designer e ai loro ingegneri, ci permetterà di intraprendere diversi sviluppi per i nostri orologi - ha spiegato Richard Mille -. Tutti sanno che Ferrari è un marchio iconico con una storia incredibile e un seguito immenso tra i tifosi e i tanti collezionisti di auto d'epoca: siamo elettrizzati dall'opportunità di lavorare insieme e di creare una stretta sinergia».

Loading...

Esprime soddisfazione per la partnership anche Mattia Binotto, Managing Director e Team Principal della Scuderia Ferrari che spiega: «Abbiamo molti valori in comune, dalla tecnologia all'uso di materiali simili. Entrambi i marchi portano il nome del loro fondatore e rappresentano i loro sogni e le loro visioni. La collaborazione sarà ampia e sono particolarmente lieto che si estenderà anche alla Ferrari Driver Academy: Richard Mille è un grande appassionato di corse e condivide il nostro impegno nel portare in alto giovani piloti di talento e nell'attrarre le nuove generazioni agli sport motoristici».

Il brand orologiero è, infatti, da sempre molto legato al mondo dei motori e in particolare a quello della Formula 1 e attualmente nella sua famiglia di “friends and partners” può contare su Felipe Massa, Fernando Alonso, Charles Leclerc, Mick Schumacher, Romain Grosjean, Jean Todt e il team McLaren. Ora anche su Ferrari.

Altra maison orologiera pronta a scendere in pista nel prossimo campionato di Formula 1 (e non solo) è Girard-Perregaux. Il marchio di proprietà di Kering da quest'anno lavorerà con la casa automobilistica inglese Aston Martin. «Il 2021 è un anno importante sia per Girard-Perregaux sia per Aston Martin - ha commentato Patrick Pruniaux, ceo del brand orologiero -. Noi celebriamo lo straordinario traguardo dei 230 anni di storia nel mondo dell'orologeria, mentre Aston Martin festeggia il suo ritorno in Formula 1 come “works team” per la prima volta dopo oltre 60 anni».

A partire del Gran Premio del Bahrain (in calendario il 28 marzo) sulle monoposto di dell'Aston Martin Cognizant Formula One Team sarà presente il nome di Girard-Perregaux, primo step di una collaborazione che entro quest'anno vedrà nascere anche un primo segnatempo: «Entrambi possiamo imparare tantissimo dalle rispettive esperienze. Girard-Perregaux è un brand che ha portato avanti molte innovazioni in termini di materiali e nuove tecnologie. Entrambi creiamo prodotti di lusso altamente ricercati, dal design affascinante e dalle prestazioni solide», ha spiegato Tobias Moers, ceo di Aston Martin Lagonda. Dopo l'accordo di inizio febbraio tra Tag Heuer e Porsche, ecco dunque quello tra Richard Mille e Ferrari e tra Girard-Perregaux e Aston Martin: il tradizionale fronte orologeria/motori si conferma, quindi, anche in questo 2021, sempre molto caldo.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti