ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùBrand nazionali

Osca: il rilancio dello storico marchio di automobili italiane

Il brand automobilistico Emiliano torna a vivere grazie al passaggio di proprietà della famiglia Maserati a Massimo Di Risio, numero uno del marchio Dr

di Giulia Paganoni

2' di lettura

Un pezzo della storia italiana torna a vivere. Fabia Maserati ha annunciato il passaggio del marchio O.S.C.A. dalla famiglia Maserati a Massimo Di Risio. Una notizia che scuote il mondo automobilistico italiano che rivive i grandi successi Osca sognando in un glorioso futuro. 

Dalla progettazione di un motore per motocicli alla vittorie nel mondo

Osca affonda le sue radici agli albori del motorismo, a cavallo tra il 1800 ed il 1900, quando Carlo Maserati progettò e costruì un suo motore per motocicli. Carlo purtroppo morì molto giovane, ma nel 1914 Alfieri fondò a Bologna le “Officine Alfieri Maserati” che divennero, grazie al genio di Alfieri in una prima fase (anche lui morì precocemente nel 1932) e a quello di Ernesto Maserati successivamente, una casa automobilistica capace di riportare vittorie in tutto il mondo, come ad esempio la 500 Miglia di Indianapolis, vinta per ben due anni consecutivi, 1939 e 1940. 

Loading...

I fratelli Maserati dopo aver venduto nel 1937, all’avvicinarsi della Seconda guerra mondiale, la loro fabbrica ed il marchio Maserati alla famiglia modenese Orsi con l’impegno di rimanerne per dieci anni alla direzione tecnica, fondarono nel 1947 a Bologna O.S.C.A., “Officine Specializzate Costruzioni Automobili - Fratelli Maserati”. L’O.S.C.A. si innestava dunque su una lunga tradizione di capacità progettuali, di conoscenze, di esperienze tecniche e sportive, oltre che di imprenditorialità. Fino ai primi anni ’60 i fratelli Maserati furono fra i maggiori protagonisti nello sport automobilistico mondiale e le loro automobili di piccola cilindrata si affermarono in tutto il mondo, battendo molto spesso quelle di grossa cilindrata delle maggiori case automobilistiche del tempo. 

Il ritorno di Osca

Oggi, dopo anni di inattività, il glorioso marchio O.S.C.A. può tornare all’attenzione degli sportivi e degli appassionati in virtù della sua cessione, per lo sviluppo automotive, a Massimo Di Risio, fondatore e patron del marchio Dr che ha già annunciato di volersi ispirare alla tradizione del marchio per lavorare ad un progetto di rilancio di cui prossimamente verranno illustrati i dettagli. 

A dare l’annuncio del passaggio di proprietà è la figlia di Alfieri Maserati, Fabia, che oggi detiene i diritti di O.S.C.A. Jeweles, di cui ha appena lanciato una linea di orologi. 

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti