Informazioni non finanziarie

Osservatorio Esg sulle imprese. Faro su chi è veramente green

Anche senza obblighi, alle Pmi conviene comunicare al mercato dati e target sulla sostenibilità a cominciare dalla riduzione delle emissioni di CO2 e dei bonus ai manager

di Elisabetta Moscatelli

(THANIT - stock.adobe.com)

3' di lettura

Sono sempre più stringenti gli obblighi informativi per la definizione di un’attività finanziaria o di un investimento sostenibile. Mentre l’Europa lavora alla tassonomia per la definizione dei criteri Esg, il 10 marzo è entrato in vigore il regolamento Ue sulla disclosure della finanza sostenibile (Sfdr), che consentirà ai risparmiatori di scegliere gli investimenti sostenibili in modo consapevole.

La trasparenza circa la sostenibilità è sempre più richiesta da tutti gli stakeholder del mercato, ma a redigere una rendicontazione non finanziaria ad oggi non sono tutte le società quotate. Le aziende con meno di 500 dipendenti, con un capitale sociale inferiore ai 20 milioni o un fatturato sotto i 40, non ne hanno l’obbligo.

Loading...

Spesso le Pmi che quotano sul mercato italiano non dispongono delle competenze tecniche e delle risorse necessarie per preparare i report di sostenibilità secondo standard sofisticati e all’avanguardia (Gri e Sasb). La rendicontazione delle Pmi risulta ancora insufficiente, ma il rispetto dei criteri Esg è divenuto un fattore decisivo sia per gli investitori che chiedono la divulgazione di tali informazioni che per i risparmiatori, impazienti di costruire un portafoglio sostenibile.

La Consob fa riferimento alla possibilità di applicazione della Dnf, differenziando eventualmente il dettaglio delle informazioni in base alla dimensione dell’impresa, ma allo stesso tempo cresce la pressione per molte delle Pmi a fornire determinate informazioni non finanziarie anche ad altre imprese. Ad esempio, se fornitori di grandi emittenti obbligati alla Dnf o di società con una particolare attenzione alla filiera di prodotto. In pratica manca un unico standard di sostenibilità e per i gestori non risulta facile individuare le società che adottano i criteri Esg.

Se è vero comunque che le Pmi del mercato italiano, per la comunicazione in ambito di sostenibilità, ad oggi hanno meno obblighi circa la compilazione delle Dnf, è anche vero che nulla le ostacola ad adottare tutti i criteri necessari per il rispetto dell’ambiente, delle politiche sociali e di governance. In questa direzione, da quattro anni il Sole 24 Ore, attraverso l’Osservatorio Esg, ha voluto considerare le Pmi italiane.

A disposizione anche per i non addetti, in una grafica semplice e con delle schede riferite a singole società, si trovano parte delle informazioni raccolte attraverso un questionario inviato a tutte le società quotate in Borsa valori, eccetto quelle del Ftse Mib: https://www.ilsole24ore.com/sez/sostenibilita/osservatorio .

Poche le Pmi sempre presenti dal primo anno dell’iniziativa. Alcune di loro sono anche tra le top della lista dei Leader della sostenibilità Il Sole 24 Ore - Statista, come Amplifon, Mondadori, Banca Farmafactoring, Credito Valtellinese, Geox, Igd, La Doria, Sabaf, Sesa.

Il nuovo ranking analizza le aziende che si sono contraddistinte per buone performance su indicatori ambientali, sociali ed economici. L’impegno che queste società mettono nella sostenibilità non deve sfuggire ai player del mercato. Abbiamo ora un database ricco di informazioni circa la sostenibilità delle Pmi, che non sempre rientrano nei portafogli dei grandi investitori istituzionali, dei fondi pensioni o nel credito delle banche, che chiedono dati comparabili, affidabili omogenei e pubblici.

Per i non addetti ai lavori accedere ad un investimento sostenibile non è immediato; il risparmiatore a questo punto deve però avere la possibilità di ottenere le informazioni non finanziarie, poter scegliere investimenti che abbiano alta attenzione non solo all’ambiente, dove la normativa è più stringente, ma anche agli aspetti sociali. E questi database - l’Osservatorio Esg e la lista Leader della sostenibilità - sono preziosi per accedere alle informazioni chiave di cui si ha bisogno per fare scelte consapevoli.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti