ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùCalabria

Otto milioni già assegnati Presto gli studios

di Donata Marrazzo

A Cosenza. “Even” opera prima del regista Giulio Ancora

2' di lettura

Quasi otto milioni assegnati in tre anni: più di sei per 19 lungometraggi e il resto suddiviso fra produzioni di fiction, documentari, cortometraggi e videoclip. La Calabria film commission, risanata nel 2016, sotto il governo di Mario Oliverio, quando i debiti ammontavano a oltre 1 milione e mezzo, ha costruito una filiera dell’industria cinematografica completa, grazie anche all'approvazione della legge regionale per il cinema e l’audiovisivo (21-6- 2019, n. 21).

Prima sotto la direzione di Pino Citrigno, gestore di sale cinematografiche - e la presidenza onoraria del premio Oscar Mario Fiore - poi con il giornalista Gianni Minoli, voluto dalla presidente della Regione Jole Santelli, ora con la guida di Anton Giulio Grande, talento calabrese dell'alta moda internazionale, con una passione innata per l'arte e per la sua terra di origine, la Film commission attrae in Calabria le major del cinema e produzioni di qualità. Con Grande si realizza anche la mission della promozione turistica e il rilancio di festival e rassegne. Filo conduttore, «la bellezza del territorio, che si coniuga con una grande storia, con l'arte, la cultura e il paesaggio», afferma Grande. Che, meno interessato «a ’ ndrangheta, vedove e rapimenti», cita Pitagora, Telesio, Boccioni, Rotella, la Cattolica di Stilo, i Bronzi di Riace e Pier Paolo Pasolini. Il recente videoclip di Jovanotti “Alla salute” è stato girato dal calabrese Giacomo Triglia, tra i più apprezzati registi della scena musicale italiana, nei borghi di Scilla e Gerace. «È stata una grande operazione che ha spinto la Calabria oltre i confini regionali e nazionali», commenta il direttore. Le riprese di Diabolik 3, per la regia dei Manetti Bros, prodotto da Mompracem e Rai Cinema, si sono svolte tra la Tonnara di Palmi e l'isola di Dino. A Reggio Calabria si gira “Good Vibes”, fanta-thriller di Janet De Nardism, una coproduzione italo-austriaca. Su Rai Storia va in onda “Donne di Calabria”, serie dedicata alle protagoniste della storia della Calabria e di quella italiana, da Adele Cambria a Jole Giugni Lattari. Pronto un docufilm sui Bronzi di Riace. In fase di lancio il bando da 5milioni a sostegno di nuovi progetti. Con 11milioni saranno realizzati gli Studios di Lamezia Terme per produzioni internazionali. Approvato il progetto definitivo, si procederà a breve all'avviso per l'affidamento dei lavori.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti