Recessione o crescita? Gli esperti «danno i numeri» sull’Italia

6/6In primo piano

Oxford Economics: il Pil crescerà dello 0,3% ma c’è rischio recessione

(gearstd - stock.adobe.com)

La società di consulenza britannica Oxford Economics ha tagliato le stime di crescita per l'Italia nel 2019 dal +0,4% (stimato a dicembre) a +0,3%. “I dati recenti continuano ad essere deludenti e ci aspettiamo che l'Italia sia entrata in recessione nella seconda parte del 2018. Per il 2019, vediamo una crescita del Pil di solo lo 0,3% dopo lo 0,9% del 2018”, scrive il lead economist Nicola Nobile. La moderazione delle tensioni sui mercati finanziari e la stabilizzazione di alcuni indicatori, quali l'occupazione e il Pmi per dicembre, dovrebbero, tuttavia, porre le basi per “una crescita marginale” del Pil italiano nel primo trimestre del 2019.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti