Il bando

Pa, ultimo giorno per fare domanda per 2.800 posti al Sud

Prevista l'assunzione a tempo determinato di tecnici qualificati in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia, per l'attuazione dei progetti del Recovery plan

di Andrea Carli

Ocse: per l'Italia una Pa efficiente e' la priorita' per la ripresa

3' di lettura

Ultimo giorno per fare domanda per partecipare al bando per 2.800 figure tecniche da inserire nelle pubbliche amministrazioni del Sud. La richiesta va inoltrata tramite la piattaforma digitale «Step One 2019», gestita dal Formez. E consente di partecipare alle procedure per l'assunzione rapida a tempo determinato di tecnici qualificati in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia, per l'attuazione dei progetti del Recovery plan (per tutte le informazioni si veda il bando pubblicato sulla Gazzetta ufficiale, Serie speciale concorsi ed esami n.27 del 6 aprile).

Oltre 69mila candidati

Alle 8 di oggi, mercoledì 21 aprile, si sono fatti avanti 69.217 candidati, ma le domande sono quasi 87mila ( 86.449) in quanto ogni candidato può concorrere anche per più profili (che nel complesso sono cinque, ossia: funzionario esperto amministrativo giuridico, funzionario esperto in gestione, funzionario esperto informatico, funzionario esperto in progettazione e animazione territoriale e funzionario esperto analista tecnico). Quasi la metà dei candidati (il 48%) risiede in Sicilia e Campania. Stando al report precedente, aggiornato alle 16 di ieri, il 54,1% sono donne. Il 30,1% ha meno di 30 anni, il 44% tra 30 e 40 anni.

Loading...

2.800 posti messi a concorso nella Pa

Il concorso pubblico prevede il reclutamento a tempo determinato di duemilaottocento unità di personale non dirigenziale di Area III, posizione/fascia retributiva F1, o categorie equiparate nelle amministrazioni pubbliche con ruolo di coordinamento nazionale nell'ambito degli interventi previsti dalla politica di coesione dell'Unione europea e nazionale per i cicli di programmazione 2014-2020 e 2021-2027, nelle autorità di gestione, negli organismi intermedi e nei soggetti beneficiari delle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Dall’esperto in gestione all’informatico: le figure richieste

Delle 2.800 figure richieste, 1.412 sono per un posto di funzionario esperto tecnico con competenza in materia di supporto e progettazione tecnica, esecuzione di opere e interventi pubblici e gestione dei procedimenti legati alla loro realizzazione; 918 per un posto di funzionario esperto in gestione, rendicontazione e controllo con competenza in materia di supporto alla programmazione e pianificazione degli interventi, nonché allagestione, al monitoraggio e al controllo degli stessi ivi compreso il supporto ai processi di rendicontazione richiesti dai diversi soggetti finanziatori. Sono richiesti anche 177 funzionari esperti in progettazione e animazione territoriale con competenza in ambito di supporto alla progettazione e gestione di percorsi di animazione e innovazione sociale fondati sulla raccolta dei fabbisogni del territorio e la definizione e attuazione di progetti/servizi per la cittadinanza. Opportunità anche per 169 funzionari esperti in ambito amministrativo giuridico con competenza in ambito di supporto alla stesura ed espletamento delle procedure di gara ovvero degli avvisi pubblici nonché della successiva fase di stipula, esecuzione, attuazione, gestione, verifica e controllo degli accordi negoziali derivanti. Sono invece 124 i posti per funzionario esperto analista informatico concompetenza in materia di analisi dei sistemi esistenti e definizione di elementi di progettazione di dati logici per i sistemi richiesti dai fabbisogni di digitalizzazione delle amministrazioni.

Come fare domanda

L'invio della domanda deve avvenire unicamente per via telematica, attraverso il sistema pubblico di identità digitale (Spid), compilando l'apposito modulo elettronico sul sistema «Step-One 2019», previa registrazione del candidato sullo stesso sistema. Per partecipare al concorso il candidato deve essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata (Pec) a lui intestato. La data di presentazione onine della domanda di partecipazione al concorso è certificata e comprovata da una ricevuta elettronica rilasciata, al termine della procedura di invio, dal sistema informatico che, allo scadere delle 24 di oggi - termine ultimo per la presentazione - non permette più, improrogabilmente, l'accesso
alla procedura di candidatura e l'invio del modulo elettronico. Per partecipare al concorso vanno versati dieci euro come quota di partecipazione.

Sul portale le indicazioni su data e luogo della prova scritta

Ogni comunicazione sul concorso, compreso il calendario della prova scritta e il relativo esito, viene effettuata attraverso il sistema «Step-One 2019». Data e luogo di svolgimento della prova scritta sono resi disponibili sul sistema «Step-One 2019» con accesso da remoto attraverso l'identificazione del candidato, almeno dieci giorni prima della data stabilita per lo svolgimento della stessa.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti