ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùVerso un nuovo decreto aiuti

Pacchetto anti-inflazione, tra Draghi e Bonomi confronto su cuneo fiscale e salario minimo

Sul tavolo le misure di supporto a lavoratori e imprese che il governo punta a varare entro luglio

Draghi: "Nuovo patto sociale contro inflazione"

2' di lettura

Il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, è stato a Palazzo Chigi per incontrare il premier Mario Draghi. Con il numero uno di viale dell’Astronomia, il direttore generale di Confindustria Francesca Mariotti. Sul tavolo le misure di supporto a lavoratori e imprese che il governo punta a varare entro luglio.

L’incontro a Palazzo Chigi

All’incontro Draghi-Bonomi erano presenti anche il ministro dello Sviluppo economico Giorgetti e il sottosegretario Garofoli. Durante il colloquio - ha reso noto Palazzo Chigi - sono stati affrontati temi legati alla situazione economica, con al centro il confronto sul cuneo fiscale e sul salario minimo. Un comunicato di Palazzo Chigi spiega inoltre che «Draghi ha ribadito l'intenzione di avviare un metodo di lavoro con le parti sociali attraverso incontri su alcuni temi specifici, tra i quali: le politiche industriali, con riferimento ad alcuni settori chiave dell'economia italiana quali l'automotive e il siderurgico; il Pnrr; l'energia e la Legge di Bilancio».

Loading...

Il precedente incontro con i sindacati

Il 12 luglio il premier aveva incontrato sempre sugli stessi temi i sindacati. A Cgil, Cisl e Uil Draghi ha detto che il governo varerà un corposo decreto entro la fine di luglio con nuovi aiuti. Sul tavolo del governo anche il taglio del cuneo fiscale e interventi sul salario minimo.

Tre tavoli

Il Governo ha proposto ai sindacati di aprire tavoli sul cuneo fiscale, la lotta alla precarietà del lavoro e sul salario minimo partendo dalla proposta del ministro del Lavoro, Andrea Orlando. I tavoli dovrebbero aprirsi a partire dal 23 luglio.

Il nodo salario minimo

Subito dopo l’incontro coi sindacati del 13 luglio, il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, che si trovava a Parigi per il bilaterale con l’omologa organizzazione francese Medef ha precisato la sua linea sul salario minimo: «L’Italia non è obbligata a introdurlo per legge, più dell’80% dei nostri lavoratori è coperto dai contratti nazionali. Farlo sarebbe una scelta politica, ma attenzione perché così si rischia di scassare la contrattazione nazionale».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti