il DL in aula al senato

Pace fiscale, «no» all’estensione ai tributi locali Imu-Tasi

di Alessia Tripodi


Decreto fiscale, salta il condono: si potrà regolarizzare solo il dichiarato

2' di lettura

Niente rottamazione-ter per le tasse locali, come Imu e Tasi, perché la soluzione per consentire di estendere ai comuni la facoltà di aderire alla nuova sanatoria «non ha il parere favorevole della Ragioneria». Lo dice il sottosegretario all'Economia, Massimo Bitonci, che ha seguito i lavori del Senato sul decreto fiscale. Niente da fare anche per la proroga a settembre della moratoria sulle sanzioni per la fatturazione elettronica, altra novità per la quale era attesa una soluzione in Aula.

L’esame del Dl fisco in Aula al Senato è iniziato stamane con la relazione di Emiliano Fenu (M5S). Il voto dell’assemblea è atteso in giornata, poi il testo dovrà passare alla Camera per la seconda lettura.

PER SAPERNE DI PIU’: Pace fiscale, maxi sconti e più tolleranza: i contenuti del dl fisco.

La commissione Finanze ha concluso nella tarda serata di ieri il voto degli emendamenti al provvedimento, che si è trasformato in un “omnibus” che va dalle sanatorie fiscali al bonus bebè, dalla nuova tassa sui money transfer agli incentivi per l’aggregazioni delle reti di Tim e Open Fiber. Fuori dal provvedimento, invece, il “saldo e stralcio” delle cartelle e il condono.

GUARDA IL VIDEO: Decreto fiscale, salta il condono: si potrà regolarizzare solo il dichiarato

Il relatore: misure per contribuenti in difficoltà
«Con le misure contenute in questo decreto veniamo incontro alle esigenze delle persone che si sono trovate in difficoltà a causa della crisi economica e della pressione insostenibile del nostro sistema tributario», ha detto il relatore Fenu (M5s), nella sua relazione in Aula al Senato. «Non parliamo - ha sottolineato - dei grandi evasori, esclusi da questo provvedimento, ma di quei contribuenti non in grado di pagare le tasse per una situazione economica oggettivamente penalizzante. Veniamo incontro alle imprese introducendo misure finalizzate a ristabilire nuovo rapporto di fiducia tra Fisco e contribuenti».

Via le novità sulle concessioni autostradali, arriva Autorità dello Stretto
Il relatore Fenu ha infatti ritirato ieri in serata un suo emendamento che prevedeva che i concessionari continuassero a investire nella sicurezza delle infrastruttura anche a concessione scaduta. mentre è stata approvata un'altra proposta del relatore sui porti. Si prevede, in questo caso, la separazione dell'autorità dello Stretto dall'autorità portuale dei mari Tirreno Mediterraneo e Ionio, che coinvolge quindi ora i porti di Gioia Tauro, Crotone, Corigliano Calabro, Taureana di Palmi e Vibo Valentia. Reggio Calabria e Villa San Giovanni passano invece sotto la nuova autorità, che comprende anche Messina e Milazzo Trimestieri.

Arriva lotteria filantropica
Un emendamento della Lega approvato dalla Commissione Finanze del Senato introduce una nuova possibilità di finanziamento per il terzo settore, la «lotteria filantropica», finalizzata «a sollecitare donazioni di importo non inferiore a euro 500». La vincita di questa nuova lotteria consiste nel «diritto» di scegliere «un progetto sociale, tra quelli da realizzare, cui associare il nome del vincitore, con relativo riconoscimento pubblico»

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...