IL LUNEDÌ DEL SOLE 24 ORE

Pace fiscale, ultima chiamata: che cosa fare entro il 31 luglio

In edicola con il Sole 24 Ore del lunedì vademecum sulle regole, gli sconti e le forme di pagamento rivolto a quei contribuenti che, pur avendo debiti con le Entrate, non hanno fatto in tempo ad aderire alla rottamazione


default onloading pic

1' di lettura

Dal decreto Crescita – convertito in legge lo scorso 29 giugno - è arrivato anche lo slittamento al 31 luglio prossimo del termine per accedere ai condoni fiscali. Degli adempimenti, condizioni e perimetro della definizione agevolata si occupa la Guida Rapida («Riscossione e sanatorie - La nuova rottamazione») dell’Esperto risponde, in edicola lunedì 8 luglio con Il Sole 24 Ore. Un vademecum sulle regole, gli sconti e le forme di pagamento rivolto a quei contribuenti che, pur avendo debiti con le Entrate, non hanno fatto in tempo ad aderire alla rottamazione.

Entro il prossimo 31 luglio potranno essere presentate anche nuove istanze relative a carichi non inclusi nelle precedenti domande. La Guida Rapida descrive l'ambito d'intervento della sanatoria, spiegando che restano fuori dalla rottamazione – tra l’altro – multe, ammende e sanzioni pecuniarie dovute dopo provvedimenti e sentenze penali di condanna. Un’intera pagina è dedicata a domande e risposte che affrontano casi particolari: dal contenzioso al diritto alla dilazione, dalla contestazione dei tempi di scadenza all'autocompensazione. Infine, nell’ultima pagina della Guida Rapida trova spazio l’opzione «saldo e stralcio», a disposizione di chi versa in gravi difficoltà. In particolare, il meccanismo si applica a coloro che hanno un Isee non superiore ai 20mila euro.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...