Fiera digitale

Padova Hall si rivolge alle community

di Barbara Ganz


1' di lettura

Nuovi format interamente online per eventi già programmati grazie a una innovativa piattaforma e una ridefinizione del calendario espositivo da qui ai prossimi mesi. In pochi giorni Padova Hall ha reagito al Dpcm, in vigore da lunedì 26 ottobre, che ha previsto l’immediata sospensione delle manifestazioni fieristiche in presenza. A partire da Green Logistics Intermodal Forum (12-13 novembre) gli eventi, già previsti inizialmente in modalità ibrida fisica e virtuale, vengono trasformati in format totalmente online. Sarà così anche per Flormart Green City Forum, evento dedicato al verde urbano e tecnologico in programma l’1 dicembre. Viene invece annullata e ricalendarizzata al 2021 Tuttinfiera (prevista 31 ottobre-1 novembre), il salone dedicato al collezionismo, antiquariato e vintage, all’elettronica e ai giochi, che per motivi organizzativi non può essere in modalità virtuale. Appuntamento al 2021 anche per Arte Padova, Africa ArchitecTour e Festival dell’Oriente. «Nonostante l’impatto negativo di lunga durata che si produrrà sull’intero settore espositivo, la nuova situazione non ci coglie impreparati – afferma Luca Veronesi, direttore Padova Hall, società proprietaria del marchio Fiera di Padova – Negli ultimi mesi siamo stati costantemente vicini alla nostra community e ci siamo attrezzati con soluzioni innovative. La nuova piattaforma è uno strumento che Fiera di Padova mette a disposizione dei propri espositori e visitatori, per rendere più semplice l’incontro tra domanda e offerta e offrire nuovi vantaggi e opportunità di business. Si tratta di un’innovazione importante per il momento presente, che però non potrà mai sostituire una fiera fisica come ha dimostrato il precedente lockdown. Per questo stiamo già lavorando al nuovo calendario di manifestazioni per il prossimo anno.

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti