innovazione nella finanza

Pagamenti, Sia lancia piattaforma di open banking


(mstanley13 - Fotolia)

1' di lettura

Il campo dei pagamenti digitali registra continue novità. Sia ha lanciato una nuova piattaforma di open banking che consente a banche, fintech, aziende, Pmi e pubbliche amministrazioni di promuovere e accelerare la realizzazione di servizi di pagamento innovativi per cogliere nuove opportunità di business derivanti dall’introduzione della Psd2, garantendo allo stesso tempo la compliance alla normativa.

La “Open banking platform” rientra tra le principali iniziative strategiche di Sia e punta alla creazione di un ecosistema per agevolare la collaborazione tra banche e nuovi operatori di mercato, incoraggiando così la nascita di servizi evoluti per consumatori e imprese. Nello sviluppo dei nuovi servizi Sia affianca banche e terze parti grazie a una serie di funzionalità che la piattaforma rende già disponibili su cloud, riducendo i costi di sviluppo, gli investimenti tecnologici e gli impatti organizzativi, e accelerando allo stesso tempo il time-to-market.

La piattaforma, per esempio, permette l’accesso alle informazioni di diversi conti bancari, l’ottimizzazione dei processi di adesione dei nuovi clienti, il cash-pooling e liquidity management, nonché la disposizione multibanca di ordini di pagamento, accompagnata alla verifica real-time della titolarità e della disponibilità dei fondi.

La Psd2, la nuova direttiva europea sui servizi di pagamento, punta a favorire lo sviluppo di un mercato dei pagamenti elettronici efficiente, sicuro e competitivo con nuove regole e nuovi attori, sostenendo l’innovazione e rafforzando la tutela degli utenti dei servizi di pagamento. La direttiva ha dato avvio all’era dell’open banking, un nuovo modo di fare banca, aperto e accessibile anche a player non bancari, destinato a rivoluzionare le user experience di consumatori e imprese.

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti