RESTYLING

Paglieri rilancia i marchi storici

di Marika Gervasio

2' di lettura

Ha appena compiuto 140 anni di attività e di recente ha attuato un restyling di prodotto che coinvolge la maggior parte delle linee del marchio Felce Azzurra, suo cavallo di battaglia. E adesso il gruppo Paglieri, con una storia di tre secoli alle spalle, si preparar a un piano di sviluppo ambizioso che va dalla produzione all'export, sotto la guida delle cugine Debora e Barbara Paglieri, rispettivamente presidente del Cda e amministratore delegato.

«Il 2016 è stato per Paglieri un anno importante che segna anche il cambio di strategia aziendale - spiegano Debora e Barbara -, un anno di rinnovamento in cui sono nati i primi lanci strategici ed è cambiato l’approccio al mercato, culminato con risultati assolutamente soddisfacenti: una lieve diminuzione del fatturato, -2% rispetto al 2015, che ha superato i 123 milioni di euro con un fortissimo aumento del profitto del +52.9%. Tutto propedeutico al 2017 che sarà invece un anno di forte crescita dei ricavi, continuando il percorso di miglioramento della redditività aziendale».

Loading...

A partire dal progetto di riposizionamento di Felce Azzurra: un’operazione di rilancio e restyling cominciata l’anno scorso con i nuovi ammorbidenti concentrati e i detersivi per lavatrice per arrivare al 2017 con il grande rilancio della linea bagno, rivisitata a 360°.

«Un ambizioso processo di modernizzazione del brand - aggiungono le cugine - con il duplice obiettivo di diventare leader in Italia nel mercato dei bagnodoccia e continuare a migliorare la nostra posizione competitiva nel mercato dell’home care».

Restyling a parte, il gruppo sta lavorando a un grosso progetto legato all’internalizzazione della produzione: entro l’inizio del 2018 quella degli ammorbidenti “regolari”, attualmente gestita all’esterno, sarà infatti riportata in azienda. «Impianti all’avanguardia permetteranno di ottimizzare i costi, di semplificare la pianificazione e l’area logistica» sottolineano Debora e Barbara Paglieri.

Il processo di rilancio e restyling coinvolge anche altre marche del gruppo, come Cleo, i cui nuovissimi bagnodoccia segnano un ritorno all’origine e al tempo stesso un’evoluzione nell’idratazione femminile. Mentre in futuro rientrerà in azienda anche la produzione dei prodotti di detergenza Mon Amour.

Dalla produzione all’export: Paglieri è presente in 55 mercati, in particolare nell’area balcanica e in mercati come il Belgio, il Lussemburgo e la Libia. «Vogliamo conquistare nuovi Paesi importanti - concludono le due cugine - come la Francia, ricchi di potenziale. Di recente abbiamo incontrato tutti i nostri partner esteri e abbiamo presentato loro la nostra direzione strategica, affermando l’ambizione di essere dei leader italiani nel personal care e nell’home care. Questa è la visione che continuerà a guidarci nella scoperta di nuovi mercati esteri».

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti