CLASSIFICA

Palazzo Petrucci a Napoli è il miglior stellato «Digital»

di Giambattista Marchetto

Palazzo Petrucci a Napoli

2' di lettura

L'Osteria Francescana del pluripremiato Massimo Bottura è al sesto posto e Da Vittorio è al nono posto. Sono solo questi i 3 stelle Michelin che raggiungono la top 10 della classifica sulla qualità della presenza online monitorata dalla ricerca The Italian Data Flavour, promossa da Fiera Bolzano in collaborazione con l'agenzia Noonic.

Il Best Restaurant on Digital 2018 è invece Palazzo Petrucci di Napoli (chef Lino Scarallo), seguito da Aroma a Roma (chef Giuseppe Di Iorio) e dal Ristorante Del Cambio di Torino (Matteo Baronetto chef). Vantano tutti “solo” una stella Michelin, ma hanno siti web ricchi di contenuti e ben indicizzati, pagine Facebook aggiornate con grande frequenza e profili Instagram e Twitter attraverso cui dialogano tutti i giorni con migliaia di follower.

Loading...

Palazzo Petrucci

Tra Social e SEO, un'analisi dei numeri
The Italian Data Flavour è la prima ricerca che, attraverso uno studio dei dati, ha analizzato il grado di digitalizzazione della ristorazione stellata italiana e dei consorzi di tutela. Il risultato è una fotografia che rispecchia solo in parte le certificazioni qualitative assegnate ai locali dalle guide gastronomiche e il livello di notorietà dei singoli prodotti. Sempre in un quadro di assoluta eccellenza, la declinazione digitale del food assegna infatti altri valori, e nel report capita di trovare cucine tristellate a metà classifica e storiche Dop relegate in fondo alla lista.
Lo studio dei dati è stato minuzioso e sono stati numerosi i parametri analizzati. Per individuare la scala valoriale finale sono state incrociate e sommate le cifre dei profili sui principali social network (Facebook, Instagram e Twitter) - dal numero di like e di follower, alle performance di engagement, di crescita e di interazione - e sono stati analizzati i siti internet con riferimento a Seo, Mobile Optimisation, versioni linguistiche e (per i ristoranti) la possibilità e qualità della prenotazione online.
«Ci siamo resi conto di quanto nel nostro Paese il rapporto tra ristorazione di qualità e digitalizzazione sia ancora tutto da costruire - spiega Nicola Possagnolo, food advisor e digital strategist di Noonic - ma al tempo stesso abbiamo individuato, altrettanto velocemente, che l'Italia a tavola ha degli autentici ambassador del digitale. Chef, marketing manager e social media manager in grado cioè di posizionare il food made in Italy, sia a tavola che in dispensa, con grande efficacia sul web».

Best Restaurant on Digital 2018
Ecco la Top 10 degli stellati: vince il Sud, ma numericamente prevale il Nord.
1) Palazzo Petrucci (Napoli)
2) Aroma (Roma)
3) Del Cambio (Torino)
4) Ilario Vinciguerra (Gallarate VA)
5) Alice (Eataly Smeraldo – Milano)
6) Osteria Francescana (Modena)
7) Lume (Milano)
8) Venissa (Venezia)
9) Da Vittorio (Brusaporto BG)
10) Villa Crespi (Orta San Giulio NO)

Best Typical Product on Digital 2018
Ecco la Top 10 dei Consorzi di tutela, che non scendono sotto Bologna…
1) Gorgonzola
2) Prosciutto di San Daniele
3) Patata di Bologna
4) Salame Brianza
5) Parmigiano Reggiano
6) Grana Padano
7) Asiago
8) Franciacorta
9) Asti Dog
10) Riso di Baraggia Biellese e Vercellese

La premiazione dei vincitori avverrà il 15 ottobre a Bolzano all'interno dell'evento fieristico Hotel.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti