discorso alla Fao

Papa alla Fao: «Contro la fame affrontare conflitti e cambio climatico»

default onloading pic
Papa Francesco


1' di lettura

«Non solo garantire la produzione necessaria e una equa distribuzione dei frutti della terra, che dovrebbero essere scontati, ma garantire il diritto di ogni essere umano ad alimentarsi secondo le proprie necessità». Questo per il Papa è un «obiettivo sul quale si gioca la credibilità di tutto il sistema internazionale». Papa Bergoglio lo ha detto nel suo discorso alla Fao, tenuto in occasione della Giornata mondiale della alimentazione, intitolata quest'anno “Cambiare il futuro della migrazione. Investire nella sicurezza alimentare e nello sviluppo rurale”.

Andare oltre le emergenze
Il Papa ha invitato a andare oltre le «emergenze» e affrontare i problemi di denutrizione e fame indotti dai «conflitti e dal cambiamento climatico»: «la radice del problema».

Loading...

Diminuire bocche da sfamare è falsa soluzione
«Diminuire le bocche da sfamare» è «una falsa soluzione, se si considera il livello di spreco del cibo e i modelli di consumo», ha detto il Papa: «ridurre è facile, condividere, al contrario, richiede una conversione, ed è esigente». Il Papa ha anche sottolineato il problema della «speculazione sulle risorse alimentari» anche nell'ambito «del rapporto tra sicurezza alimentare e migrazioni».

Patto per migrazioni richiede azione intergovernativa coordinata
Il Papa ritiene che 'Il Patto mondiale per una migrazione sicura, regolare e ordinata' al quale stanno lavorando le Nazioni Unite richiede «una azione intergovernativa coordinata e sistematica di accordo con le norme internazionali esistenti», ma «impregnata di amore e intelligenza» e “il suo obiettivo è un incontro dei popoli” “e non l'esclusione né la vulnerabilità”.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti