in prospettiva

Parigi sbaraglia la concorrenza: prima città in cui investire in real estate

Secondo Pwc la capitale francese vede crescere il proprio appeal, soprattutto nei confronti dei capitali in arrivo dalla Corea del Sud. In Europa Milano scala la classifica e da 20esima diventa 11esima

di Paola Dezza

Il mattone italiano piace ancora agli stranieri

Secondo Pwc la capitale francese vede crescere il proprio appeal, soprattutto nei confronti dei capitali in arrivo dalla Corea del Sud. In Europa Milano scala la classifica e da 20esima diventa 11esima


3' di lettura

Pwc stila la consueta classifica Emerging trends e incorona Parigi come prima meta europea dove fare shopping immobiliare. La Ville Lumiére è la meta più interessante, soprattutto per i capitali internazionali.
Ma Milano si distingue nel panorama generale. Il 2019 si avvia alla conclusioni con previsioni di volumi di investimento intorno agli 11 miliardi di euro in Italia.

Un valore nettamente più alto dello scorso anno, ma che colloca il nostro Paese sempre nella parte bassa di una ideale classifica relativa ai Paesi più appetibili per l’investimento nel real estate. In questo contesto Milano resta la prima meta per chi mette piede per la prima volta nel nostro Paese e rimane meta consolidata per i soggetti che in Italia hanno già un portafoglio immobiliare rilevante.

A certificare l’importanza di Milano in un contesto europeo è anche la consueta analisi Emerging trends pubblicata da Pwc con pareri e previsioni dei protagonisti del mercato.
Milano quest’anno occupa l’11esimo posto della classifica, in netta ascesa dal 20esimo dello scorso anno. «Milano oggi gioca nel campionato europeo» dice un intervistato, prendendo spunto dal mondo del calcio.
La città viaggia su un binario parallelo, e più veloce, del resto del Paese, registra un’economia forte e nel real estate offre ancora rendimenti interessanti. «Milano vive un momento d’oro, grazie a un miglioramento della qualità della vita». A questo si aggiungono l’arrivo della prossima linea metropolitana e le Olimpiadi 2026.

Parigi è la città più ambita per gli investimenti
La classifica generale è guidata da Parigi, la città più interessante dove fare shopping immobiliare per il prossimo anno. Grazie soprattutto al progetto Grand Paris, il maggiore progetto di trasporto in Europa. Tanto che secondo dati recenti di Cbre la capitale francese ha superato Londra in attrattività e volumi. La Francia in generale ha attirato tra il quarto triemstre 2018 e il terzo 2019 41 miliardi di euro di volumi di investimento, contro i 53 registrati nel Regno Unito. Con 67 miliardi di euro la Germania resta il Paese più attivo, e a dimostrarlo è la presenza nei primi dieci posti della classificai di Pwc di ben quattro città tedesche: Berlino (seconda dopo Parigi), Francoforte (terza), Monaco (settima) e Amburgo (ottava).
Parigi attira capitali da ogni parte del globo, anche con yield prime (rendimenti per asset di alto livello in centro) sotto il 3%. «A Parigi si arriva a canoni di 900 euro al mq all’anno, costi molto elevati» dice un operatore.
Ma il mercato parigino resta liquido e attrae capitali di fondi pensione, gruppi assicurativi, soggetti asiatici (coreani in primis con 4,4 miliardi di euro investiti nel 2019). Questo significa che anche un ottimo momento per vendere e portare a casa plusvalenze.
L’nfrastruttura Grand Paris aggiungerà 200 chilometri di binari e 68 nuove stazioni di trasporto pubblico.
Tra i due settori nel mirino ci sono gli studentati e la logistica, in particolare nel segmento last-mile.

Il futuro dei tassi di interesse
In generale dal report emerge che i protagonisti del settore continuano a credere nell’attrattività del real estate, nonostante i problemi politici ed economici che stanno interessando alcuni Paesi.
Lo spauracchio della recessione globale, l’escalation della guerra dei dazi tra Usa e Cina e le incertezze sulla Brexit rimangono dei punti di domanda. A questo si aggiunge l’incognita sulla strategia futura della Bce in termini di livello dei tassi di interessi.
Se i tassi di interesse resteranno così bassi il real estate riuscirà a mantenere il suo appeal.




Brand connect

Loading...

Newsletter RealEstate+

La newsletter premium dedicata al mondo del mercato immobiliare con inchieste esclusive, notizie, analisi ed approfondimenti

Abbonati