il voto oggi e domani

Parlamentarie M5S al via, il blog: «Non si decide in segrete stanze, ma online»

di Redazione Roma

2' di lettura

«Iniziano le parlamentarie del MoVimento 5 Stelle! Mentre tutti i partiti decidono nelle segrete stanze chi mettere nelle liste bloccate che si sono approvati con il Rosatellum, noi utilizziamo un metodo democratico e all'avanguardia in tutto il mondo: la votazione online e diretta da parte dei nostri iscritti» .

È l'annuncio del blog di Beppe Grillo che dà il via alle consultazioni online per la scelta dei candidati Cinquestelle al Parlamento per le prossime elezioni. Il voto si svolgerà oggi e domani dalle ore 10 alle 21, con una possibile proroga fino a giovedì 18 gennaio, dalle 10 alle 14, nel caso «si creasse, per la grande partecipazione, l'effetto di coda virtuale ai seggi nelle ultime ore che potrebbe causare difficoltà ad accedere al sito», precisa il blog.

Loading...

«Regole chiare per evitare voltagabbana»
« Tutti i candidati che troverete nelle liste - si legge ancora sul blog - hanno accettato il nostro Statuto e il nostro Codice Etico, che definisce regole chiare per evitare i voltagabbana e gli approfittatori, e ne rispettano i prerequisiti». Ogni iscritto potrà esprimere tre preferenze per i candidati nel proprio collegio plurinominale alla Camera, spiega ancora il sito, e tre preferenze per quelli nel proprio collegio plurinominale al Senato. Possono partecipare alle votazioni tutti gli iscritti alla nuova Associazione MoVimento 5 Stelle con documento certificato. Il blog di Grillo precisa, poi, che gli iscritti non possono più fare modifiche al profilo fino alla fine delle votazioni e che non verranno certificati ulteriori documenti per nuove iscrizioni.

Grande affluenza, voto rallentato
Già nel corso della giornata di oggi la notevole affluenza ha causato i primi rallentamenti nella votazione: secondo i commenti degli utenti del blog, infatti, sono diversi gli utenti che hanno riscontrato problemi nel dare le loro preferenze ai candidati del collegio di appartenenza.

Mazzillo: io fuori, spero in soluzione
Intanto su Facebook l'ex assessore al Bilancio della giunta Raggi, Andrea Mazzillo, denuncia la sua assenza dalle liste. «Sono molto dispiaciuto per non essere in questo momento nella lista dei candidati alle parlamentarie 2018 del movimento 5 Stelle - scrive anche perché sto venendo a conoscenza di altri casi analoghi di attivisti romani che pur avendo aderito all'autocandidatura non sono presenti al momento sulla piattaforma». «Stiamo verificando con lo staff che segue la piattaforma Rousseau dove si è verificato l'intoppo tecnico che ha generato il problema, sono fiducioso che troveremo una soluzione in tempo utile», conclude.

Dopo il voto "focus" sul programma
I nomi saranno votati in tempo per la tre giorni di 'focus' sul programma M5S prevista nel fine settimana a Pescara, l'OpenDayRousseau al quale parteciperanno il candidato premier Luigi Di Maio, Davide Casaleggio, e tutti i "big" del Movimento. Per organizzarlo, domani i parlamentari torneranno a riunirsi a Roma, uno degli ultimi incontri per questa squadra anche se la maggior parte dei parlamentari uscenti si ripresenterà. Ma a fronte di numerose uscite, è alta l'onda degli aspiranti new-entry: solo nel grande collegio metropolitano di Roma, che comprende anche la provincia, sono in circa 1.500 a chiedere voti.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti