formaggi Dop

Parmigiano Reggiano, la stagionatura si allunga fino a 40 mesi

Incentivi per trattenere in stagionatura 30 mila forme che oggi hanno 24 mesi e 70mila forme delle produzioni 2018

di E.Sg.


default onloading pic
(© giovanni mereghetti)

1' di lettura

Promuovere lo sviluppo di un nuovo segmento di mercato del Parmigiano Reggiano a lunga stagionatura, un prodotto sempre più richiesto da consumatori echef.
È l’obiettivo del Progetto Premium “40 mesi” lanciato dal Consorzio al Museo Ferrari di Maranello (Modena).

«Il Consorzio – ha spiegato il presidente Nicola Bertinelli – punta ad introdurre una specifica selezione di qualità a garanzia del consumatore, agevolando, anche economicamente, i caseifici che decideranno di aderire all’iniziativa. Il Consorzio vuole operare da acceleratore di un trend che è anche un’opportunità per i produttori».

Il progetto offre un incentivo ai caseifici per trattenere in stagionatura 30 mila forme che oggi hanno 24 mesi e 70mila forme delle produzioni 2018. Lavorando sulla comunicazione, di concerto con la Gdo, ha detto Bertinelli «puntiamo a portare sugli scaffali uno stagionato 40 mesi per Natale 2020. Sono già 56 i caseifici aderenti, per un totale di oltre 31 mila forme. Il Progetto Premium “40 mesi” interagirà con le altre politiche del Consorzio, per sviluppare le vendite dirette dei caseifici e contenere l’offerta di prodotto, in modo da mantenere l’equilibrio sul mercato».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...