ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùfamiglie

Parte la carica all’Isee il passaporto di vecchi e nuovi aiuti

Sono oltre 4 milioni le dichiarazioni già richieste quest’anno nonostante il blocco dei Caf. Altri servizi da «filtrare»: reddito d’emergenza, nuovo RdC, bonus vacanze e sussidi locali

di Michela Finizio e Valentina Melis

Reddito cittadinanza a oltre un mln di famiglie, 61% al Sud

Sono oltre 4 milioni le dichiarazioni già richieste quest’anno nonostante il blocco dei Caf. Altri servizi da «filtrare»: reddito d’emergenza, nuovo RdC, bonus vacanze e sussidi locali


4' di lettura

Sono più di quattro milioni le richieste di Isee trasmesse dai Caf all’Inps da gennaio ad aprile di quest’anno. Praticamente oltre la metà delle domande arrivate nell’intero 2019. L’indicatore della situazione economica della famiglia apre le porte a diverse prestazioni sociali, dal reddito di cittadinanza agli aiuti locali, fino alle nuove misure di sostegno previste con l’emergenza Covid-19.

La corsa all’Isee 2020
Sul dato del primo quadrimestre 2020 incide l’impennata di Isee compilati tra gennaio e febbraio, in forte crescita rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, a causa della necessità di rinnovare il modello per non perdere i trattamenti assistenziali percepiti (come il reddito di cittadinanza o i bonus sociali elettrico e gas). A marzo e aprile, poi, bisogna tenere conto del fatto che i centri di assistenza fiscale hanno ridotto al minimo la propria attività, possibile solo da remoto a causa della chiusura al pubblico degli uffici per il lockdown dovuto al coronavirus. E nonostante questo, il calo delle pratiche di Isee è stato solo del 12 per cento.

LE FASCE DI ISEE DEI RICHIEDENTI
Loading...

«Le nostre attività sono state congelate - dichiara Felice Ferrara del Caf Uil -. Anche se ad aprile ci siamo attrezzati, l’assistenza online richiede tempi più lunghi e un’ampia platea resta tagliata fuori». I Caf raccolgono il 94% delle pratiche Isee e, con la riapertura, è attesa una nuova ondata di richieste per il calcolo dell’indicatore. «Abbiamo già centinaia di appuntamenti da evadere e al telefono arrivano richieste a getto continuo», aggiunge Ferrara. In queste ore, infatti, i Caf sono tornati a lavorare a pieni giri e stanno raccogliendo richieste a getto continuo.

LA FOTOGRAFIA DELL’ISEE

Note: Nelle Dsu inviate dai Caf sono escluse dal conteggio quelle rettificate, non calcolabili, annullate. Fonte: Inps e Caf

LA FOTOGRAFIA DELL’ISEE

Nel frattempo, non è escluso che siano cresciute anche le pratiche fai-da-te evase online sul sito dell’Inps: le identità digitali Spid (richiesta in alternativa al Pin Inps) sono passate da 5,9 milioni di febbraio a oltre 6,3 milioni di marzo, raddoppiando il trend di crescita dei rilasci.

Gli aiuti che richiedono l'Isee
La corsa all’Isee conquisterà una platea più ampia di nuclei familiari, in cerca di un «passaporto» per poter accedere alle diverse misure di sostegno al reddito. Anche perché, con il nuovo decreto legge in arrivo, potrebbero esserne introdotte di nuove a supporto di famiglie e lavoratori colpiti dalle conseguenze del coronavirus. L’uso dell’Isee dovrebbe essere previsto almeno in almeno due casi:

la domanda del reddito di emergenza (Rem), un assegno da 400 a 800 euro al mese che si potrà chiedere da maggio a luglio,riservato ai nuclei con Isee fino a 15mila euro;

la domanda del reddito di cittadinanza “modificato” per le richieste che arriveranno dal 1° luglio al 30 ottobre, e che vedrà innalzarsi da 9.360 euro a 10mila euro la soglia Isee per l’accesso.

Il reddito di emergenza spetterà ai lavoratori esclusi dalle misure introdotte finora, come l’assegno da 600 euro e il reddito di ultima istanza, e potrà integrare anche l’eventuale reddito di cittadinanza già percepito dal nucleo, fino a raggiungere le soglie previste dal Rem.

Nelle ultime settimane, inoltre, il Governo ha preso in esame anche altre misure ancorate all’Isee che potrebbero trovare spazio nel decreto, ma di cui ancora non si conoscono con chiarezza le caratteristiche, come ad esempio la “card turismo” da 500 euro, da spendere in strutture ricettive italiane. Oppure l’ampliamento del bonus bebé, un assegno mensile da 80 a 160 euro in base a tre fasce Isee per ogni figlio under 14, proposto dalla ministra per la famiglia, Elena Bonetti, ma che difficilmente troverà spazio nella manovra di maggio.

A queste misure si sommano le novità introdotte a livello locale: nelle ultime settimane i Caf hanno ricevuto, ad esempio, moltissime richieste di Isee dalla Campania per poter accedere al contributo da 500 o 300 euro, in base all’indicatore, previsto dalla Regione per le famiglie residenti.

La necessità di aggiornamento con l’Isee corrente
Tutte queste misure richiedono un Isee aggiornato. Soprattutto chi ha perso il lavoro o ha ridotto drasticamente la sua attività autonoma a causa dell’emergenza sanitaria, dovrà farsi calcolare l’indicatore “corrente”, quello che si riferisce cioè alla situazione reddituale più vicina al momento di richiesta della prestazione sociale: le situazioni «emerse» con l’esplosione del Covid-19 non possono essere fotografate in altro modo, confermano gli operatori del Caf Acli.

«I centri di assistenza fiscale – dichiarano Massimo Bagnoli e Mauro Soldini, coordinatori della Consulta nazionale dei Caf - stanno adattando le proprie strutture alle limitazioni imposte dall’emergenza Covid-19, così da poter dare assistenza alle persone che non possono usare sistemi di trasmissione di dati e informazioni a distanza. Registriamo un numero crescente di richieste di appuntamento - aggiungono - per predisporre Dsu con lo scopo di ottenere una prestazione o compilare il 730, in modo da poter ricevere rapidamente l’eventuale rimborso spettante. Si stanno fissando appuntamenti in modo che gli utenti possano rispettare il distanziamento sociale e avere tutte le tutele sanitarie richieste».

Per approfondire:
Ora serve l'indicatore «corrente» che fotografa i dati più recenti
Mutui, lavoro, bollette e vacanze: 10 aiuti per le famiglie nella fase 2

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti