ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùIl futuro delle terme

Parte da Palazzo Fiuggi il nuovo progetto per la health valley del Lazio

Lorenzo Giannuzzi, fondatore e ad di Palazzo Fiuggi, vuole rendere lo storico hotel fulcro del rilancio di qualità del territorio: «Il turismo del benessere è in ascesa, l'Italia deve recuperare»

di Chiara Beghelli

lo chef Heinz Beck con David Della Morte Canosci, direttore scientifico della Medical Spa

4' di lettura

Sono passati appena sei mesi dalla sua inaugurazione e Palazzo Fiuggi ha già ricevuto il “World’s Best New Wellness Retreat 2021” dai World Spa Awards, il premio più importante per l’ospitalità legata al benessere. Un ottimo inizio per il nuovo progetto di Lorenzo Giannuzzi, fondatore e ad dello storico hotel, nato nel 1913 e rilevato nel 2019 da Forte Village Group, che ha investito 50 milioni di euro con un chiaro obiettivo: farne uno dei migliori wellness medical retreat al mondo.

Lo storico edificio riportato al suo splendore

Giannuzzi aveva Fiuggi nel cuore da quando nel 1988 fu nominato direttore dell’hotel, allora chiamato Palazzo della Fonte, e ne aveva ben chiare tutte le potenzialità: «Palazzo Fiuggi ha una struttura unica, è il più bel palazzo Liberty fra gli hotel italiani - racconta -. Siamo molto ambiziosi, ma abbiamo tutti i numeri per farcela». Numeri che sono la struttura, dove sono stati recuperati arredi originali come i 54 lampadari di Murano e i pavimenti di marmo di Carrara sui quali in oltre cento anni di storia hanno camminato re, principi, divi del cinema, scrittori, e che ha vantato la prima esterna d’hotel in Europa; la qualità dell’acqua, nota per le sue proprietà fin dal Medioevo, ma anche dell’aria, «visto che la vallata di Fiuggi non ha insediamenti industriali, è habitat di 80 specie di felci che ossigenano l’atmosfera e si trova a 650 metri sul livello del mare, altitudine considerata ottimale per la salute», prosegue Giannuzzi.

Loading...
Palazzo Fiuggi, un progetto di lusso per rilanciare le terme

Palazzo Fiuggi, un progetto di lusso per rilanciare le terme

Photogallery15 foto

Visualizza

Con la Medical Spa anche un percorso di gusto stellato e salutare

Ma a rendere peculiare il progetto di Palazzo Fiuggi è la sua Medical Spa da 6mila mq, che offre trattamenti, percorsi ed esami specialistici a turisti sempre più consapevoli e disposti a spendere per prendersi cura della propria salute ed è diretta da David Della Morte Canosci, professore associato di Medicina Interna all’Università di Tor Vergata. L’approccio olistico di Palazzo Fiuggi passa anche dalla cucina, o meglio dalla food line, firmata da Heinz Beck, chef tristellato della Pergola a Roma e laureato ad honorem in Bio-Energie Naturali e Naturopatia.

«Tutto ciò che è preparato a Palazzo Fiuggi ha proprietà antinfiammatorie, agisce sul sistema immunitario, fa perdere peso», nota il manager, che ha pensato Palazzo Fiuggi come una destinazione per viaggiatori altospendenti che non hanno tempo di dedicarsi al check up e lì possono farlo, anche con percorsi su misura. Nel menù c’è anche un programma per chi è guarito dal Covid, 10 giorni di esami e trattamenti per far recuperare energia e salute al corpo. «Le nostre tisane sono prodotte per noi dal vicino monastero di Trisulti, appena riaperto al pubblico, sono molto efficaci ma le antiche ricette dei monaci sono segrete», spiega il manager.

L’obiettivo: dar vita alla health valley del Lazio

Una collaborazione che racconta lo stretto legame di Palazzo Fiuggi con il suo territorio: «Vorremmo essere un volano per la zona, dando vita alla prima health valley d’Italia, sviluppata non solo intorno all’acqua. Abbiamo conservato Fiuggi nel nome del nostro hotel proprio per provare a cambiare la percezione del posizionamento della zona. Sono certo che altre strutture ci seguiranno, alcune lo stanno già facendo. Stiamo pensando anche alla formazione, un corso di specializzazione per health therapist e in cucina salutare in collaborazione con l’istituto alberghiero locale». Fiuggi si trova peraltro in un’ottima posizione anche dal punto di vista dei trasporti, a meno di un’ora da Roma, con tre aeroporti vicini (Roma Fiumicino e Ciampino e Napoli Capodichino) e a un’ora e 15 dalla Costiera Amalfitana e dagli scavi di Pompei. A Ferentino sta prendendo forma anche una nuova stazione dell’Alta Velocità.

Lo chef Heinz Beck con il prof. Davide Della Morte Canosci, responsabile della Medical Spa di Palazzo Fiuggi

Le criticità del turismo di lusso in Italia

Potenzialità che però rischiano di non venire sfruttate: «A limitare lo sviluppo del turismo di lusso in Italia è la scarsa accessibilità aerea. Rispetto ad altre destinazioni europee, come Francia e Germania, l’Italia offre collegamenti internazionali meno frequenti e meno favorevoli, soprattutto nel lungo raggio - nota Giannuzzi -. Ma il problema più urgente è la inadeguatezza delle strutture alberghiere: gli edifici sono un po’ vetusti, servirebbero incentivi per riqualificarli, e la burocrazia non aiuta gli investimenti. Si tratta di criticità che riguardano tutto il Paese».

Il turismo legato al benessere è in forte ascesa: secondo lo statunitense Global Wellness Institute, entro il 2022 il giro d’affari globale del settore toccherà i 919 miliardi di dollari, in aumento del 43% rispetto ai 639 miliardi del 2017 e coinvolgerà oltre un miliardo di individui. «Il wellness tourism sta crescendo del 10% ogni anno a livello mondiale - conferma Giannuzzi -. Dobbiamo recuperare il ritardo rispetto a Svizzera o Germania, ma sto registrando molto più dinamismo anche nelle nostre federazioni, il mondo delle terme è molto attivo».

Palazzo Fiuggi

Nuovi investimenti in programma per il Forte Village Group

Quando la situazione pandemica si sarà normalizzata e la struttura andrà a regime - ora dà lavoro a circa 100 persone - l’obiettivo di Palazzo Fiuggi è coinvolgere una clientela composta per oltre la metà da stranieri: «Pensiamo che la forte attrattività del Forte Village porterà qui gli habitué. Al momento abbiamo ottimi riscontri da italiani, dalle famiglie reali anche del Medio Oriente, da statunitensi. Il mercato russo è ancora chiuso, quello britannico resta complesso».

Dopo Palazzo Fiuggi, Forte Village Group pensa già a nuovi investimenti: «Vorremmo completare la nostra offerta coprendo stagionalità diverse - conclude il manager -. Stiamo cercando un hotel in una stazione sciistica di buon livello, idealmente in Italia, e una destinazione nel Mar Rosso, Maldive, Seychelles, Caraibi».

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti