riposizionamenti

Parte il governo Conte, inizia il valzer dei cambi di casacca

Nel giorno della fiducia della Camera al premier hanno lasciato il Gruppo di Forza Italia alla Camera i deputati 'totiani' Stefano Benigni, Manuela Gagliardi, Claudio Pedrazzini, Alessandro Sorte.

di A. Gagliardi e A. Marini


default onloading pic

2' di lettura

Il governo giallorosso di Giuseppe Conte si è appena insediato e già iniziano i riposizionamenti, con il valzer dei cambi di casacca in Parlamento. Nel giorno della fiducia della Camera hanno lasciato il Gruppo di Forza Italia a Montecitorio i deputati 'totiani' Stefano Benigni, Manuela Gagliardi, Claudio Pedrazzini, Alessandro Sorte. I quattro parlamentari andranno al Gruppo Misto, dato che non hanno i numeri per formare un gruppo autonomo.

GUARDA IL VIDEO / La Camera approva la fiducia al Conte bis: 343 sì, 263 no

Non sarà un esod0 massiccio, ma a breve è attesa l’uscita anche al Senato di alcuni parlamentari azzurri (si fanno i nomi di Paolo Romani, Gaetano Quagliariello, Massimo Berruti e Luigi Vitali). Con Toti che ormai fa saldamente parte dell’asse sovranista, maggioritario all’interno del centrodestra. Mentre il deputato Galeazzo Bignami, eletto nelle liste di Forza Italia, è passato nei giorni scorsi al gruppo di Fratelli d’Italia.

LEGGI ANCHE / Il Governo Conte ottiene la fiducia alla Camera

La situazione è fluida. Un’incognita è ad esempio rappresentata da Renzi, sempre in procinto di un'uscita dal Pd (e dal gruppo dem del Senato), in attesa che maturino i tempi e le condizioni per lanciare il nuovo progetto politico. L’occasione potrebbe essere la Leopolda di fine ottobre. O un casus belli con Zingaretti, come le possibili sconfitte d’autunno, a cominciare dalle regionali in Umbria e in Emilia Romagna.

PER APPROFONDIRE / Conte 1 e Conte 2, le parole più usate nei discorsi per la fiducia

E poi ci sono i mal di pancia a palazzo Madama di senatori grillini come Gianluigi Paragone, che ha annunciato l’intenzione di non votare la fiducia al governo Conte. Nei giorni scorsi si è parlato addirittura di alcuni senatori pronti a lasciare le fila pentastellate per approdare alla Lega.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...