ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùRiqualificazione urbana

Parte il terzo Reinventing cities a Milano

Sei le aree selezionate che cambieranno volto con l’aiuto del Comune. La terza edizione è concentrata sulla casa e vuole realizzare 500 alloggi a prezzi calmierati

di Paola Pierotti

3' di lettura

Milano prosegue il suo impegno per la rigenerazione urbana insieme a C40, il network che comprende 96 metropoli di tutto il mondo impegnate nel contrasto all'emergenza climatica e ambientale. E dopo il successo delle prime due edizioni di Reinventing Cities che hanno riguardato via Serio, via Doria, le Scuderie de Montel, il mercato di Gorla e scalo Greco Breda (4 di queste sono state aggiudicate nell'ambito di un'operazione che ha riguardato 8,4 ettari della città), alle quali si sono unite il nodo Bovisa, piazzale Loreto, ex Macello, Crescenzago, un altro scalo quello di Lambrate, Monti Sabini e Palazzine Liberty (per 42 ettari di superficie e con 5 aggiudicazioni definitive), la terza edizione punta tutto sulla casa.

La terza edizione di Reinventing Cities, intitolata “Reinventing Home”, ha tra i suoi obiettivi quello di realizzare 500 nuove abitazioni a prezzo calmierato, case che saranno immesse sul mercato degli affitti a una cifra inferiore ai 500 euro mensili. Sono 6 le aree in gioco.

Loading...

E come per le altre edizioni, C40 prevede l'alienazione di siti dismessi o degradati da destinare a progetti di rigenerazione ambientale e urbana, nel rispetto dei principi di sostenibilità e resilienza. I partner preferenziali sono MM spa e Aler Milano.

Le 6 aree selezionate per questa edizione: via Pitagora (Municipio 2) per un'area di 4.800 mq in comproprietà tra Comune di Milano ed MM Spa, in cui è prevista la realizzazione di ERS (Edilizia Residenziale Sociale) in locazione a prezzi accessibili, affiancata da quote di ERP (Edilizia Residenziale Pubblica); piazza Martesana (Municipio 2), che si estende su una superficie di 11.700 mq dove è prevista la riqualificazione dello spazio attraverso l'inserimento di mix funzionali e sociali con ERS in locazione a prezzi accessibili; Zama-Salomone (Municipio 4), con un progetto in collaborazione con Aler Milano che ha messo a disposizione del bando il diritto di superficie di un'area di 16mila mq in cui saranno realizzati alloggi ERS in locazione e vendita a prezzi calmierati e su cui il Comune di Milano prevede premialità per l'utilizzo di tecnologie offsite.

Ancora, ad Abbiategrasso (Municipio 5) il bando riguarda un'area di 7.940 mq per una riqualificazione dello spazio con ERS a prezzi accessibili, funzioni complementari e piani terra attivi; a Bovisasca (Municipio 8) la sfida è aperta per un'area di 1.880 mq che sarà connessa alla trasformazione attigua del progetto MoLeCoLa e prevedrà anche in questo caso la realizzazione di ERS in affitto. Ancora, a Certosa 186 (Municipio 8), in un'area di 4.200 mq, oltre all'inserimento di mix funzionali e sociali con quote ERS è prevista anche la depavimentazione al fine di potenziare l'accessibilità agli assi viari circostanti.

Ad aprile 2022 il prezzo medio al metro quadro per la compravendita di un immobile è di 5.000 euro/mq e di 19,6 euro/mq per l'affitto, Le compravendite sono aumentate del 5% e gli affitti dell'8 % rispetto ad aprile 2021. Per almeno un terzo dei milanesi il rapporto stipendio / affitto non è sostenibile superando il 30% del proprio salario. La spesa media di locazione dovrebbe essere di 80 euro/mq, è invece 170 euro/mq (più del doppio).

Su questi dati ha concentrato la sua riflessione Pierfrancesco Maran, assessore a Casa e Piano quartieri del Comune di Milano ricordando che “il comune, grazie al Pgt approvato nel 2019, stabilisce che nei nuovi interventi urbanistici di più di 10mila mq almeno il 40% della superficie sia riservata all'edilizia convenzionata”.

Dal 2006 al 2011 sono stati pianificati 1.300 alloggi di social housing, altri 3.000 nel quinquennio successivo e altri 8.000 al 2016 al 2021. Il target del Comune di Milano oggi è “reinventare il tema casa” per lo sviluppo della città a 500 euro al mese.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter RealEstate+

La newsletter premium dedicata al mondo del mercato immobiliare con inchieste esclusive, notizie, analisi ed approfondimenti

Abbonati