PAGELLE FISCALI

Partite Iva, tasse a rate anche dopo la proroga al 30 settembre

Le Entrate delineano due possibili calendari per effettuare i versamenti per i contribuenti titolari o non titolari di partita Iva che hanno optato per la proroga entro fine settembre

di Giovanni Parente


default onloading pic

1' di lettura

Il calendario fiscale trova un assetto più definito con le scadenze per chi vuole versare a rate. L’agenzia delle Entrate definisce, infatti, come scandire i versamenti per il popolo delle partite Iva interessato dalle pagelle fiscali e i soggetti «collegati» ma anche minimi e forfettari. Una platea per la quale la conversione del decreto crescita ha previsto lo slittamento al 30 settembre, a causa dei ritardi nel rilascio del software per i nuovi Isa.

PER SAPERNE DI PIÙ/Pagelle fiscali, proroga al 30 settembre per versare le imposte

Versamento in un’unica soluzione
La risoluzione 71/E/2019 delinea due possibili calendari per effettuare i versamenti per i contribuenti titolari o non titolari di partita Iva che hanno optato per la proroga entro fine settembre.

IL CALENDARIO DELLE RATE Le scadenze di versamento per i soggetti Isa e «collegati», i forfettari e i minimi

L’Agenzia ricorda che per tutti i soggetti che abbiano beneficiato della proroga (titolari o meno di partita Iva) e optino per il versamento in una unica soluzione, le date di scadenza sono il 30 settembre 2019, oppure, con una maggiorazione dello 0,40 per cento, il 30 ottobre 2019.

PER SAPERNE DI PIÙ/I commercialisti chiedono gli Isa solo opzionali per il primo anno

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...