L'iniziativa del Gruppo

Partner 24 Ore, cresce il network dei commercialisti

A 100 giorni dal lancio del progetto aumentano le adesioni sia dei professionisti sia dei Business partner. Cerbone: «La nostra autorevolezza al servizio dei nostri clienti». Minella: «Una community di competenze»


default onloading pic
Giuseppe Cerbone, amministratore delegato del Sole 24 Ore, ed Eraldo Minella, direttore generale dell’Area professionale del Gruppo 24 Ore

3' di lettura

Tempo di primi bilanci per Partner 24 Ore, la soluzione di networking ideata dal Gruppo 24 Ore, nata con l’obiettivo di fornire ai dottori commercialisti nuove opportunità di business e maggiore visibilità. A poco più di 100 giorni dal lancio dell’iniziativa, i risultati sono di assoluto riguardo. Da un lato, centinaia e centinaia di contatti avviati con gli studi professionali e quasi 200 Professional partner già attivi nel network o che lo saranno a breve. Dall’altro, 30 Business partner – ovvero, le società specializzate e i professionisti certificati che erogano servizi qualificati – di cui un terzo a livello nazionale e gli altri a livello regionale.

Il progetto
«È la conferma – spiega Giuseppe Cerbone, amministratore delegato del Sole 24 Ore – della bontà del nostro progetto e dell’interesse che sta suscitando. Un progetto che consente al Gruppo di affiancare un nuovo ruolo a quello tradizionale di fornitori di contenuti editoriali. Con Partner 24 Ore possiamo fornire ai commercialisti nuovi strumenti, per affiancarli nella ricerca di nuove opportunità professionali, così da rispondere in modo più rapido, competente e moderno alle esigenze del mercato».

«Il nostro obiettivo – prosegue Eraldo Minella, direttore generale dell’Area professionale del Gruppo 24 Ore – è fornire ai commercialisti una piattaforma attraverso la quale sia più facile accedere a nuove competenze e mettere a fattor comune esperienze di successo, con la finalità di offrire un miglior servizio ai loro clienti».

Da questo punto di vista, aggiunge Minella, «Partner 24 Ore non è un market place. Non è terreno di caccia per aziende e commercialisti che mirano ad accaparrarsi clienti. Mi piace più pensare a una community, quasi un club dove è possibile interagire e dove ognuno può beneficiare delle competenze di altri. E si badi bene: parliamo di competenze iper specializzate che non si sovrappongono a quelle tipiche dei commercialisti, con il Sole 24 Ore che si fa garante della qualità».

Partner 24 Ore regola l’accesso e la permanenza nel network, che sono subordinati al rispetto di regolamento e codice etico. I Professional partner sono coloro i quali chiedono un nuovo servizio per un loro cliente; i Business partner sono quelli che hanno le competenze per fornirlo. Partner 24 Ore mette in contatto Professional partner e Business partner.

Qui si ferma l’operato del Sole 24 Ore (quindi di Partner 24 Ore). Perché è poi il Professional partner a scegliere il Business partner; ed è quest’ultimo a erogare la prestazione, con la supervisione-assistenza del Professional partner al proprio cliente. In pratica, i due soggetti definiscono insieme le modalità di erogazione del servizio nel rispetto sia delle reciproche competenze sia dell’esigenza, per il commercialista, di tutelare la propria clientela. Ogni comportamento deve essere coerente tanto con le norme del Codice di comportamento di categoria quanto con il regolamento e il codice etico di Partner 24 Ore.

Il valore di Partner 24 Ore è duplice: nuove opportunità di business e possibilità di accedere a un pacchetto di comunicazione sui mezzi del Gruppo 24 Ore (pubblicità sul quotidiano, comunicazione digitale, utilizzo del logo Partner 24 Ore).

La doppia missione
Peraltro, la doppia mission di Partner 24 Ore trova perfettamente riscontro nelle storie raccontate dagli stessi Business partner e Professional partner. Così, da un lato, lo Studio Fantozzi & Associati, ha trovato «interessante l’idea di aderire a un progetto innovativo. Una sperimentazione – come dice l’avvocato Francesco Giuliani, managing partner della sede romana dello studio fondato dall’ex ministro Augusto Fantozzi (scomparso lo scorso luglio) – in chiave di comunicazione e marketing, ma anche una scelta che ci consente di cogliere le opportunità di un network quale è Partner 24 Ore».

IL CIRCUITO DI PARTNER 24 ORE

IL CIRCUITO DI PARTNER 24 ORE

Dall’altro lato, con un occhio attento anche alle nuove opportunità di business, è Giuseppe Gallo, titolare di uno dei tipici studi della provincia italiana a Mortara (Pavia) e storico consulente dell’area informatico-fiscale del Gruppo 24 Ore, il quale sottolinea come l’adesione a questo progetto, «oltre a stimolare l’interesse di nuovi clienti per il nostro studio, sta diventando anche un incentivo ad alzare l’asticella della nostra attività, per diventare più propositivi con i nostri clienti, beneficiando il più possibile delle molte opportunità offerte dal network».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...