ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùTurismo

Pasqua, dalla Grecia alla Francia le regole anti-covid per chi viaggia all’estero

Molti Paesi hanno abolito la compilazione del Plf (modulo di localizzazione del passeggero) o il tampone per i vaccinati, altri hanno ridotto l’uso della mascherina e altri ancora hanno scelto regole più snelle per accogliere i turisti

di Andrea Gagliardi

(ANSA)

3' di lettura

Con la Pasqua e il weekend lungo del 25 aprile, il turismo si prepara ad archiviare il periodo di magra e a prendere la prima boccata d’ossigeno di questo 2022. E se è vero che la pandemia non ha ancora mollato la presa, la voglia di staccare è più forte dei timori. Secondo un’analisi di Ixè per Coldiretti, quasi un italiano su quattro (23%) ha scelto di mettersi in viaggio. La stragrande maggioranza resterà in Italia. Ma c’è anche chi ha deciso di recarsi all’estero.

Molti Paesi hanno abolito la compilazione del Plf (modulo di localizzazione del passeggero) o il tampone per i vaccinati, altri hanno ridotto l’uso della mascherina e altri ancora hanno scelto regole più snelle per accogliere i turisti. Ecco, tra le destinazioni più “gettonate”, le nuove modalità di viaggio.

Loading...

In Grecia green pass per visitare i siti archeologici

Dal 15 marzo la Grecia ha eliminato per tutti i viaggiatori la compilazione del modulo di localizzazione passeggeri (Plf); chi entra nel Paese ellenico deve solo esibire il certificato Covid digitale (vaccinazione, guarigione o test negativo).Certificato obbligatorio anche per alloggiare nelle strutture turistiche sparse sul territorio nazionale . È obbligatorio indossare la mascherina in tutti gli spazi interni e si raccomanda di farlo negli spazi aperti affollati. C’è obbligo di maschera ad alta filtrazione quando si utilizzano i mezzi di trasporto pubblico, i pullman interurbani o il servizio di autobus turistici della città (con o senza tetto aperto). Fino al 18 aprile super green pass (vaccinazione o guarigione) nei ristoranti al chiuso e green pass base (anche tampone in quelli all’aperto). Quest’ultimo è necessario anche per visitare i siti archeologici. Info: visitgreece.gr

In Francia mascherina solo sui mezzi di trasporto

Per viaggiare in Francia resta valido il certificato vaccinale sopra i 12 anni (o di guarigione o del tampone per i non vaccinati) ma è sospesa l’applicazione del pass vaccinale in qualsiasi luogo in cui era necessario, come i ristoranti, i musei, le fiere e i luoghi di svago (il pass sanitario resta in vigore nelle strutture sanitarie e nelle case di riposo). Dal 14 marzo 2022 non è più obbligatorio indossare la mascherina né all’aperto né al chiuso, tranne che sui mezzi di trasporto pubblico e nelle strutture sanitarie. Info: it.france.fr/it

Stesse regole per la Spagna che richiede il green pass - vaccinazione o guarigione - o il tampone per i non vaccinati e la compilazione del Plf. L’uso della mascherina è obbligatorio solo al chiuso (compresi i mezzi di trasporto) o in caso di assembramenti. Info: travelsafe.spain.info

Niente obblighi in Gran Bretagna

Dal 18 marzo i viaggiatori vaccinati che entrano in Gran Bretagna non dovranno più compilare il Plf e fare un test all’arrivo. Gli inglesi hanno ripreso da metà gennaio ad andare nei negozi ed a prendere i mezzi pubblici senza obbligo di mascherina. Ed è sparita l’imposizione dello smart working come anche il tetto alla visite nelle case di cura. Archiviata anche la (breve) parentesi del mini Green Pass vaccinale per discoteche ed eventi di massa. Obblighi sostituiti da raccomandazioni a tenere comportamenti responsabili, perché il virus continua a circolare

Negli Stati Uniti l’accesso ai viaggiatori è consentito solo con la vaccinazione completa e un tampone negativo effettuato il giorno prima della partenza

Dal primo aprile la Malesia riapre le frontiere ed è pronta ad accogliere i viaggiatori internazionali dopo quasi due anni di chiusura totale. Entrano nel Paese asiatico i viaggiatori completamente vaccinati che non dovranno fare nessuna quarantena ma sottoporsi a un tampone due giorni prima della partenza. Resta però il consiglio di scaricare e attivare l’app di tracciamento MySejahtera e compilare il modulo di pre-partenza. Chi non è vaccinato deve sottoporsi a una quarantena di cinque giorni all’arrivo, regola valida per tutti tranne che per i bambini e i giovani di età compresa tra i 12 e i 17 anni. Rimane in vigore anche l’uso della mascherina nei luoghi pubblici.

Niente più quarantena per chi arriva in Thailandia ma per entrare i viaggiatori (vaccinati o guariti dal Covid) devono fare una polizza assicurativa e pagare anticipatamente almeno una notte in alberghi approvati dal governo. Info: turismothailandese.it

Coronavirus, per saperne di più

Le mappe in tempo reale

L’andamento della pandemia e la campagna di vaccinazioni sono mostrati in tre mappe a cura di Lab24. Nella mappa del Coronavirus i dati da marzo 2020 provincia per provincia. In quelle dei vaccini l’andamento in tempo reale delle campagne di somministrazione in Italia e nel mondo.
Le mappe: Coronavirus - Vaccini - Vaccini nel mondo

Gli approfondimenti

La pandemia chiede di approfondire molti temi. Ecco le analisi, le inchieste, i reportage della nostra sezione 24+. Vai a tutti gli articoli di approfondimento

La newsletter sul Coronavirus

Ogni venerdì alle 19 appuntamento con la newsletter sul Coronavirus curata da Luca Salvioli e Biagio Simonetta. Un punto sull’andamento della settimana con analisi e dati. Qui per iscriversi alla newsletter

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti